Lamezia, 4 giovani arrestati per droga

images 8Quattro persone arrestate; un chilogrammo di marijuana, 60 grammi di cocaina e 1.400 euro sequestrati. E’ il bilancio- riporta l’Agi- dell’operazione “Virgo Fidelis” dei Carabinieri di Lamezia Terme, eseguita nel giorno della commemorazione della patrona dell’Arma. L’attività posta in essere dai militari del Nucleo Operativo del locale Comando Compagnia si è svolta, infatti, mentre era in corso la commemorazione della ricorrenza nella chiesa di S. Antonio, a Nicastro. Un normale posto di controllo effettuato da una pattuglia è stato forzato da un’autovettura Opel Corsa di colore verde, con due persone a bordo che, non curanti di aver quasi investito un militare, hanno continuato la loro corsa cercando riparo nel quartiere di San Teodoro dove, abbandonata la macchina, si sono allontanati a piedi. Immediato è scattato l’inseguimento da parte di tutte le pattuglie in circuito che hanno proceduto, prima in auto e successivamente a piedi, a bloccare i due, identificati poi in Vincenzo Costantino, 21 anni, e I.N., di 17. Durante la fuga i fuggitivi hanno provato a disfarsi di una bustina, recuperata dagli inquirenti, con dentro 1.400 euro.

I militari hanno quindi avviato un lavoro di analisi dei contatti e degli appuntamenti dei due verificando che la somma rinvenuta era destinata al pagamento di merce proveniente dal reggino attraverso un treno in arrivo da Catanzaro e che avrebbe effettuato la fermata alla Stazione Ferroviaria di Nicastro alle ore 15.26. E’ stato dunque disposto un servizio ad hoc, con l’mpiego di ca 20 uomini in divisa e in abiti civili che hanno monitorato l’intera stazione ferroviaria. Alle 15.21 due ragazzi, identificati successivamente in Vincenzo Marrapodi, 18 anni, di Benestare, e Antonio Strati, 21, di Bovalino, sono scesi dal treno con una borsa al seguito. I due sono stati bloccati e perquisiti. All’interno della custodia in panno nella scatola di scarpe c’era un pacco di oltre un chilogrammo con dentro marijuana, unitamente ad un pezzo di cocaina allo stato puro del peso di 60 grammi. I die sono stati dunque condotti in caserma. I quattro giovani coinvolti nella vicenda sono stati v tutti dichiarati in stato di arresto. I tre maggiorenni sono stati associati alla Casa Circondariale di Lamezia Terme, mentre il minorenne è stato condotto al centro d’accoglienza di Catanzaro.