“Il sud è niente” del giovane filmaker reggino Fabio Mollo in concorso al festival internazionale del film di Roma

il sud è niente fabio molloDopo il Toronto International Film Festival, è la volta del Festival Internazionale del Film di Roma, in programma fino al prossimo 17 novembre, in cui è in concorso nella sezione “Alice nella città”. Stiamo parlando del film “IL SUD E’ NIENTE”, scritto e diretto da uno dei giovani talenti emergenti del cinema italiano che risponde al nome di  Fabio Mollo, reggino (del Gebbione come ama precisare egli stesso) con la convinzione (e noi siamo d’accordo con lui) che anche a Sud, in Calabria ed a Reggio in particolare, ci sono le energie e le condizioni per realizzare iniziative di grande spessore culturale ed artistico.

Lo afferma Giuseppe Agliano, delegato del Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti ai rapporti con la Fondazione Calabria Film Commission, il quale sottolinea la grande valenza cinematografica del progetto di Mollo che, pur essendo alla sua prima opera, ha convinto e coinvolto a seguirlo fino in riva allo Stretto produzioni di tutto rispetto nel mondo della celluloide italiane e straniere. Infatti, Il film è stato realizzato (oltre che con il contributo della Fondazione Calabria Film Commission, del Ministero dei Beni Culturali – Direzione Generale per il Cinema e del Torino Film Lab) grazie ad una coproduzione italo-francese della società italiana b24 Film in collaborazione con Rai Cinema e per la Francia della società Madakai in collaborazione con Cofinova 9 E Giubileo S.r.l., del CNC – MEA – Aide aux Cinémas du Monde. La distribuzione per l’Italia è curata dallIstituto Luce Cinecittà. Inoltre,  sono state coinvolte come sponsor aziende calabresi quali Stocco&Stocco, Caronte&Tourist, Myad1.

Il film, girato interamente a Reggio Calabria, ha impegnato molte maestranze, comparse, attori e attrici locali ed ha come protagonisti principali Vinicio Marchioni, Valentina Lodovini e, per la prima volta sullo schermo, la giovane attrice reggina Miriam Karlkvist.

“il film – sostiene Fabio Mollo – è nato dall’esigenza di voler narrare una storia della mia città – Reggio Calabria – raccontare le persone che ci abitano e che lottano per mandarla avanti, ma vuole essere anche un omaggio alle nuove generazioni del sud che custodiscono l’amore e la magia di questa terra. Il sud è niente – ha spiegato Mollo – ma è tutto quello che tu vuoi che sia.”.

Pertanto – ha concluso Agliano –  la Fondazione Calabria Film Commission, presieduta da Gianluca Curti, assolvendo in pieno ad uno dei suoi compiti precipui ha  consentito ad un giovane professionista di poter esprimere e raccontare artisticamente tutto l’amore per la propria terra, senza doverlo fare nostalgicamente da un’altra parte del mondo, ma nella propria terra stessa.

“IL SUD  E’ NIENTE”, sarà proiettato in concorso il 13 novembre alle 16,30 nella sala S. Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica e dal 28 novembre sarà nei cinema italiani. Inoltre, Si sta lavorando per concordare con la casa di distribuzione una anteprima a Reggio Calabria prima dell’uscita ufficiale. Intanto, incrociamo le dita ed auguriamo le migliori fortune a Fabio Mollo ed al suo film.