I precari di base della sanità calabrese scrivono a CHizzoniti: “sostenga le nostre battaglie”

precariChiediamo all’on Aurelio Chizzoniti di sostenere le nostre battaglie per la rinuncia all’impugnativa sulla legge regionale n 12 del 2013 e apprezziamo le sue battaglie su Calabria It anche se il vero problema sono le inutili società di Invitalia ancora attive, alcune presiedute dall’immarcescibile ed “eroico” Francesco Samengo.

Lo afferma Antonio Riga , coordinatore dei precari di base della sanità calabrese.

All’on Chizzoniti che è uomo di legge – continua la nota- ricordiamo che i veri precari siamo noi, costretti da anni ad inseguire una stabilizzazione che non arriva e non gli ex di Sviluppo Italia che guadagnano stipendi comparabili a quelli della Camera dei Deputati.

In questo Paese- prosegue Riga- ci sono ancora al timone di aziende improduttive vecchi personaggi degli anni settanta e ottanta noti alle cronache politiche. Questo è la spending review italiana? -continua Riga- Se è cosi è meglio farsi una risata per non piangere.