Girifalco (Cz), ragazzi feriti da un esplosione di un petardo

imagesI Carabinieri di Girifalco- riporta l’Agi- hanno denunciato in stato di libertà due persone per lesioni ai danni di due minorenni. I fatti si riferiscono al pomeriggio di domenica. Protagonisti due adolescenti di 13 e 15 anni, feriti mentre giocavano con alcuni artifizi pirotecnici nei pressi di un terreno limitrofo al centro di Girifalco. Nell’ esplosione del petardo uno dei ragazzi ha riportato gravissime lesioni ad un arto.

Dalle indagini avviate dai Carabinieri è emerso che il petardo sarebbe stato confezionato artigianalmente dai due giovani, utilizzando polvere pirica residua abbandonata terreno dopo uno spettacolo pirotecnico. Infatti il luogo dell’incidente è stato utilizzato ultimamente per far esplodere i fuochi durante le festività di San Rocco. Dagli accertamenti svolti dai militari è emerso che durante le celebrazioni sono stati autorizzati all’ allestimento dello spettacolo pirotecnico due ditte riconducibili a C.R. 48 anni, di Gasperina (Cz) e D.C.E., 35, di Padula (SA).

I due tecnici incaricati, dopo aver messo in opera lo spettacolo pirotecnico, hanno rilasciato una dichiarazione scritta al comune di Girifalco con la quale attestavano l’ avvenuta bonifica e rastrellamento del materiale inesploso, cosa che, in realtà, non è avvenuta, come accertato dai militari. Infatti l’ordigno rudimentale sarebbe stato confezionato dai ragazzi proprio grazie ai residui lasciati sul posto. I Carabinieri hanno anche avviato tutte le pratiche necessarie al fine di se ai due tecnici debba essere ritirata la licenza di pubblica sicurezza per l allestimento di spettacoli pirotecnici.