Gioiosa Jonica (Rc), 300 mila euro stanziati per l’Istituto “Domenico Cento”

imagesÈ avvenuta stamattina la consegna di attrezzature per la didattica e altro materiale di consumo all’Istituto Comprensivo Gioiosa – Grotteria guidato dalla dirigente Maria Rosaria Pini, per le scuole di Gioiosa Ionica: 70 banchetti e sedie da distribuire nei vari plessi e materiale per attrezzare le cassette di pronto soccorso.
“Avevamo preso un impegno per il mense di novembre – ha dichiarato l’assessore al ramo Salvatore Femia – e l’abbiamo mantenuto. Avremmo preferito consegnare queste forniture già all’apertura delle scuole, ma i tecnicismi legati alle modalità di spesa, hanno impedito agli uffici di procedere per tempo. Già nella prossima annualità, con il bilancio 2014, contiamo di investire ancora e in maniera più significativa sugli arredi scolastici. Questi primi mesi di amministrazione ci sono serviti per conoscere bene i meccanismi che necessitano immancabilmente di una messa a punto circa i tempi di erogazione dei servizi. Penso ad esempio ai ritardi avuti sulla fornitura dei libri di testo, che si sono verificati non per volontà e per responsabilità dell’Amministrazione, contrariamente alle voci che si sono diffuse ad arte tra i genitori e nel paese. Così come non può essere ascritta alla Giunta e agli uffici nessuna responsabilità sul ritardo per il servizio mensa, che da qui a qualche settimana dovrebbe partire, dopo una procedura amministrativa espletata appunto dagli uffici competenti che hanno richiesto la ripetizione del bando di gara per ben tre volte. Siamo impegnati per migliorare tutto questo, per arrivare puntuali sulle cose come quest’anno è avvenuto per la manutenzione dei giardini”.

Stamattina a scuola per la consegna, oltre alla Dirigente prof.ssa Maria Rosaria Pini, al Responsabile di area dott.sa Valentina Suraci, al Presidente Rocco Ritorto e al Vicepresidente Luigi Totino del Consiglio d’Istituto, insieme all’Assessore Femia c’era il Sindaco Salvatore Fuda che ha dichiarato: “Questo di oggi è un ulteriore e doveroso segno che testimonia come la scuola per la nostra Amministrazione costituisce una priorità assoluta. È necessario programmare ulteriori investimenti sugli arredi scolastici e non solo, per arrivare progressivamente ad una robusta rigenerazione degli strumenti di lavoro e degli ambienti utilizzati quotidianamente dai nostri ragazzi. A tal proposito voglio ringraziare l’Assessore Femia e il Responsabile di area dott.sa Valentina Suraci, che sul tema della scuola si stanno impegnando tanto. A breve saranno potenziate le connessioni internet già attive nelle varie strutture scolastiche, mentre in quelle sprovviste saranno attivate, eccezion fatta per le scuole dell’infanzia. L’altra buona notizia è che il nostro comune è stato ammesso a finanziamento per la riqualificazione del plesso Domenico Cento: 300.000 euro di lavori provenienti da fondi governativi. Una somma significativa che permetterà una buona manutenzione straordinaria, come il cambio degli infissi, la tinteggiatura dell’edificio e l’installazione di un sistema di video – sorveglianza. Un’occasione che non abbiamo perso per la caparbietà e la tenacia di crederci insieme, visti i tempi strettissimi che avevamo per la deliberazione di un progetto esecutivo immediatamente cantierabile. Un intervento che chiude un po’ il cerchio per quanto riguarda l’edilizia scolastica a Gioiosa Ionica, in quanto sulle altre strutture sono già finanziati interventi per milioni di euro che contiamo di accelerare quanto prima, compreso il rifacimento dell’auditorium da anni ammesso a finanziamento ma ancora fermo. C’è tanto lavoro da fare, ma la cosa che mi conforta è lo spirito di costruttivo dialogo e collaborazione che abbiamo con tutti i soggetti protagonisti del mondo della scuola: la Dirigente, il corpo docente, il Consiglio di Istituto e tutti gli altri; con i quali sono sicuro riusciremo ad ottenere risultati significativi”.

Il Sindaco inoltre si è soffermato sulla vicenda del blocco del servizio scuolabus dovuto allo sciopero dei lavoratori LPU – LSU. “Il servizio – ha affermato il Sindaco – si fonda esclusivamente sulla prestazione di due lavoratori precari. Noi come Ente non abbiamo le risorse umane ed economiche per impiegare altro personale, per cui non possiamo assicurare il servizio. La soddisfazione delle giuste rivendicazioni dei lavoratori non dipende dal Comune, ma dalla Regione Calabria e dal Governo. La nostra parte la stiamo facendo, anticipando, senza ancora nessuna certezza di copertura da parte dell’Ente regionale, le mensilità correnti con fondi del bilancio comunale. Dopo la manifestazione di Reggio e il tavolo interministeriale di ieri a Roma qualche spiraglio si è aperto. Tuttavia lo sciopero proseguirà certamente, per quanto ad oggi si può apprendere, fino alla manifestazione del 12 novembre a Reggio Calabria. Considerando i forti disagi che stanno subendo i servizi erogati dagli Enti, e conseguentemente le famiglie, sollecitiamo chi di competenza a dare le giuste risposte ai lavoratori”.

Sempre in tema di Scuola, la mattinata di oggi si è conclusa con una visita a Palazzo Municipale da parte degli alunni della quarta classe sezione A della scuola Elementare Don Minzoni. Un momento di educazione civica durante il quale i ragazzi (accompagnati dalla docente Franca Demartino) hanno potuto scoprire le funzioni ed il ruolo a cui assolve l’Ente Comune.