Furci Siculo (Me): spaccio di marijuana, in manette due giovani

marijuanaNella nottata tra il 4 ed il 5 novembre, dopo i necessari accertamenti investigativi i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Taormina hanno tratto in arresto due giovani per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Hanno trascorso la nottata in camera di sicurezza, il diciottenne O.R. nato a Milazzo ma residente a Furci Siculo ed il ventitreenne D.A. nato a Messina anch’egli residente a Furci Siculo (Me), entrambi incensurati.

L’arresto è scaturito dall’ordinaria attività di controllo operata dai Carabinieri della Compagnia di Taormina su tutto il territorio di competenza e nell’arco delle ventiquattro ore. La pattuglia della Radiomobile stava disimpegnando un servizio di prevenzione dei reati e pronto intervento.

Verso le ore 22,30 circa del giorno 4, i militari avevano da poco avviato un controllo alla circolazione stradale con regolare posto di controllo in via IV Novembre a Furci Siculo. Dopo aver fermato alcune vetture i  militari osservavano alla distanza, l’arrivo di una Volkswagen Golf che però anziché procedere regolarmente, fermava repentinamente la marcia a 20 metri di distanza. Il conducente, dopo aver visto i militari, approfittando di un posto libero parcheggiava la vettura.

I due occupanti dunque cercavano di lasciare il veicolo con disinvoltura ma a passo spedito ma i due Carabinieri, effettuata una brevissima corsa a piedi, riuscivano subito a raggiungerli e a bloccarli. Il tentativo di dissuadere i Carabinieri dal controllo non andava dunque a buon fine. In quel modo i due uomini avevano tentato inutilmente di distogliere l’attenzione dalla vettura.

Notato l’atteggiamento sospetto i militari bloccavano i due individui e dopo i primi accertamenti per l’identificazione procedevano a perquisizione personale e veicolare.

Nella Golf veniva rinvenuta una busta di cellophane trasparente contenente marijuana per un peso complessivo di 73 grammi. Lo stupefacente veniva dunque sequestrato e i due giovani condotti  nelle camere di sicurezza in attesa dell’odierno rito direttissimo.

Un altro tassello viene aggiunto nella dura e incessante lotta al traffico di sostanze stupefacenti nel territorio della Compagnia di Taormina.