Formazione e crescita, via al Salone dell’Orientamento

saloneorientamento“Il sogno, l’idea, il progetto”, è lo slogan che accompagna l’ottava edizione del Salone dell’Orientamento che ha preso il via oggi a palazzo Campanella.

L’evento è promosso dalla Regione Calabria, dalla Provincia di Reggio Calabria, dal Comune di Reggio Calabria – Centro di informazione Europea Europe Direct, dall’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria e dall’azienda speciale In.Form.A della CCIAA di Reggio Calabria.

La Rassegna nazionale è  dedicata all’informazione, anche europea, all’istruzione, alla formazione, all’orientamento, giunto alla sua ottava edizione che avrà come tema conduttore Lavoro, Formazione, Istituzioni, Università, Professioni.  Negli anni la manifestazione – ha registrato un grande successo, considerati i 10000 visitatori che hanno partecipato ai workshop organizzati e hanno “effettuato il tour degli stand”.

Il Salone dell’Orientamento è rivolto agli Studenti delle scuole superiori, universitari, giovani in cerca di informazioni su esperienze di mobilità hanno ancora una volta la possibilità di incontrare le Università, i CPI, gli enti di formazione, le istituzioni locali e nazionali, le imprese, le agenzie di recruiting.

L’ottava edizione ha un importante impronta europea perché “la manifestazione è stata inserita nella campagna coordinata dalla Commissione europea e che si svolge in 37 paesi, per promuove l’impresa in tutta l’Europa, in linea con lo Small Business Act. Questi eventi permetteranno alle imprese esistenti di condividere le loro esperienze e svilupparsi ulteriormente” hanno spiegato gli organizzatori nel corso della conferenza stampa di questa mattina alla presenza, tra gli altri, del Presidente del Consiglio regionale Francesco Talarico e del ProRettore dell’Università Mediterranea, Ferrara.

Per Talarico questa è “un’occasione utile ed importante verso la quale noi nutriamo particolare attenzione e che riscontra negli anni sempre più successo. E’ fondamentale che il Consiglio regionale apra le porte alla conoscenza e alla formazione per garantire ai nostri ragazzi la possibilità di approfondire perché più idee, più conoscenza offrono a loro la possibilità di maturare, nella libertà  personale, le scelte più opportune”. Per Ferrara, invece,  “è questa un’occasione per comprendere le dinamiche formative. Come Mediterranea, negli ultimi anni, abbiamo rivisto la nostra offerta per venire incontro alle esigenze del territorio e degli studenti che si approcciavano al mondo universitario”.

Il programma dei laboratori dell’edizione 2013, hanno spiegato i rappresentanti del CISME, si incentrerà sulle ematiche dell’orientamento, istruzione e formazione legata allo sviluppo di nuove professioni ed impresa; mobilità attraverso esperienze di studio, di volontariato e di lavoro all’estero; opportunità di finanziamenti per i giovani imprenditori.