Expo 2015: padiglione Italia incontra la Sicilia

expo 2015Padiglione Italia prosegue il lavoro di coinvolgimento delle eccellenze territoriali italiane in Expo 2015. Dopo le tappe di Fabriano, dedicata alle regioni del Centro Italia, Ferrara, per i territori del Nord-Est, e Vercelli con focus sul Nord-Ovest, il 12 novembre “Expo 2015 per l’Italia” si sposta a Palermo. Ai Cantieri culturali alla Zisa, in via Paolo Gili, Padiglione Italia incontrera’ i rappresentanti pubblici e privati della Sicilia per ascoltarne le proposte e avviare un confronto per la definizione di obiettivi comuni e il massimo coinvolgimento a tutti i livelli. I seminari “Expo 2015 per l’Italia” sono concepiti come laboratori per l’individuazione dell’Italia del futuro e saranno in totale cinque e si terranno lungo tutta la penisola. Il tour e’ iniziato da Fabriano con il coinvolgimento delle regioni del centro. Questo di Palermo sara’ il quarto incontro. Il ciclo si concludera’ con un appuntamento dedicato al Sud continentale. L’iniziativa rientra nella serie di attivita’ territoriali promosse dal Padiglione Italia, d’intesa con Expo 2015 Spa e due realta’ di studio e analisi territoriale come Censis e Aaster. L’obiettivo e’ di attivare discussioni e confronti per la definizione e individuazione dei temi chiave attorno ai quali catalizzare la partecipazione dei territori all’Esposizione Universale, che potranno continuare a essere dei volano anche dopo il 2015, secondo due categorie: ambiti di trasformazione come il turismo, filiere agroalimentari, benessere, innovazione, che hanno reso l’Italia una realta’ universalmente riconosciuta; protagonisti su cui scommettere, figure portanti dello sviluppo del Paese come imprenditori, giovani con formazione internazionale, donne e imprenditori immigrati. A ogni tappa prenderanno parte referenti istituzionali e privati dei territori, si svolgeranno seminari nei quali approfondire i temi e le declinazioni territoriali del concept (ambiti e protagonisti) e si terranno incontri bilaterali con gli enti interessati. L’incontro di Palermo prevede le relazioni di Giuseppe De Rita, presidente del Censis, Aldo Bonomi, Direttore di Aaster, Marco Balich, direttore artistico di Padiglione Italia, a cui si affiancheranno qualificati esponenti dei territori. Il seminario si concludera’ con la presentazione del progetto “E015: l’ecosistema digitale per valorizzare le eccellenze dei territori”, sviluppato da Confindustria, Expo 2015 Spa, CCIAA di Milano, Confcommercio, Assolombarda e Unione del Commercio. E015 sara’ il veicolo digitale dell’offerta turistica italiana.