Domani si riunisce il Consiglio Provinciale di Reggio Calabria

imagesE’ prevista per domani alle ore 12 la seduta straordinaria del Consiglio Provinciale fortemente voluta dal Presidente del Consiglio Antonio Eroi. Quattro i punti all’ordine del giorno, si parte con l’iniziativa “Resettiamo l’Italia e ripartiamo dalla Costituzione” che vuole testimoniare come le Province siano ancora degli Enti indispensabili per i cittadini contestandone al contempo la chiusura. “Proporremo un documento – ha aggiunto il Presidente del Consiglio Provinciale Eroi – da sottoporre alla Regione Calabria contenente l’ennesimo ricorso su di una legge incostituzionale che vuole svuotare le Province italiane, lasciando praticamente allo sbando i piccoli Comuni ricadenti sul territorio di competenza”. Il secondo punto riguarda l’estinzione anticipata di mutui che comporterà un risparmio immediato sui tassi d’interesse. Il terzo riguarda l’Emergenza lavoro Comune di Reggio Calabria e affronterà le tematiche relative alla vicenda PEO dei dipendenti comunali e non soltanto. “Abbiamo inserito la discussione in merito alla vertenza PEO – ha dichiarato il Presidente Eroi – perché investe tutta la comunità reggina. Ritengo, inoltre, fondamentale la partecipazione ai lavori del Consiglio delle RSU e soprattutto dei rappresentati sindacali anche perché sarà letto un parere pro veritate in merito alle ripercussioni che ci potrebbero essere sui singoli lavoratori. Per questo motivo, intanto, esprimo il mio personale ringraziamento nei confronti dall’Assessore Provinciale alla Cultura e alla Legalità Lamberti-Castronuovo che ha preso a cuore la vicenda e si è interessato a contattare la professoressa Angela Marcianò, giuslavorista, docente di Diritto del Lavoro presso l’Università di Messina la quale ha redatto il parere. Quest’ultimo servirà a ripristinare un minimo di verità su questa vicenda che non ci appassiona più di tanto, ma che ci preoccupa per i risvolti futuri sull’economia delle famiglie. Sono convinto – conclude Eroi – che, alla luce di quanto scritto nel parere, anche i consiglieri provinciali potranno decidere, in maniera autonoma ed informata, la posizione da prendere nell’interesse delle maestranze reggine ma soprattutto del Comune di Reggio Calabria”. L’ultimo punto invece riguarda la Ratifica della deliberazione di Giunta Provinciale n. 230 del 08.11.2013 che metterà a disposizione circa 600.000,00 euro per le imprese che assumeranno soggetti svantaggiati.