Dal 2 al 7 dicembre va in scena il Reggio Calabria Film Fest (FOTO)

imagesSi è svolta questa mattina presso la sede della Confcommercio di Reggio Calabria la conferenza stampa di presentazione del “Reggio Calabria Film Fest” inserito nel “Festival Cinematografico della Calabria” all’interno del progetto “Calabria Terra di Festival” cofinanziato dalla Regione Calabria, Assessorato alla Cultura. L’evento, insieme alle sezioni di Cosenza e Catanzaro è organizzato dalla “Calabria Film Commission” presieduta da Gianluca Curti, con la direzione organizzativa di Michele Geria. Nonostante la conferenza stampa fosse stata organizzata presso l’Università “Dante Alighieri”, poco prima dell’inizio di quest’ultima il Rettore dell’Università si è visto costretto applicare l’ordinanza emanata da Sua Eccellenza il Prefetto e ha quindi dovuto chiudere l’Università a causa dell’allerta meteo. L’organizzazione del “Reggio Calabria Film Fest” è riuscita in poco tempo a trovare un’altra sede e ha individuato nel noto sindacato reggino la location per la conferenza stampa a cui hanno preso parte l’Assessore regionale alla cultura, Mario Caligiuri, e Michele Geria, Direttore organizzativo del festival. “L’edizione 2013 del festival cinematografico della Calabria-ha dichiarato l’Assessore Caligiuri si inserisce all’interno della politica della rinascita culturale della nostra regione. Questo è il secondo dei tre appuntamenti che la Calabria Film Commission ha vinto in quanto si è aggiudicato uno dei sette grandi eventi banditi
nell’agosto dello scorso uno dall’assessorato alla Cultura della Regione Calabria e rientrante nei Fondi FESR 2007/2013. Anche quest’anno quindi il Festival si inserisce nel percorso culturale della Calabria che quindi, da terra di problemi diventa terra di opportunità. È questa la nostra vera Calabria; la Calabria fatta di cinema, di spettacolo, di cultura. La Calabria che raddrizza la schiena grazie alla forza della cultura. La Regione a tal proposito ha investito su eventi che danno stabilità al sistema culturale mantenendo una continuità a quelle kermesse che valorizzano la nostra terra. Basti pensare che pochi mesi fa sono terminate le riprese del film Il giudice meschino tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore Mimmo Gangemi e che ha come attore protagonista Luca Zingaretti”. L’assessore Caligiuri ha parlato anche delle ricadute che questa manifestazione avrà sulla Regione; dai trasporti, alle strutture alberghiere, ristoranti e poi non da ultimo, la crescita democratica dei cittadini con un ritorno d’immagine per la Calabria intera.
Si inizia quindi lunedì 2 dicembre e i primi protagonisti saranno gli studenti dei maggiori istituti reggini ossia il “Panella”, “Vallauri”, “Fermi”, “Boccioni”, “Piria” “Tommaso Campanella”, “Leonardo da Vinci” che assisteranno alle ore 10.30 alla proiezione del film “Testimone a Rischio” narrante la storia di Pietro Nava, il primo testimone di giustizia italiano. Saranno più di trecento ogni giorno gli studenti che parteciperanno agli incontri mattutini al teatro “Siracusa” fino al 5 dicembre. Tutti gli incontri per gli studenti sono gratuiti e subito dopo le proiezioni il pubblico in sala potrà dialogare con gli ospiti che interverranno al dibattito quotidiano. I dibattiti, moderati dall’avvocato Agostino Siviglia, registreranno la presenza di alte personalità del mondo della legalità, magistratura, giornalismo e associazionismo. Ad esempio parteciperanno il Procuratore Federico Cafiero De Raho, l’aggiunto Ottavio Sferlazza e il Giudice Giuseppe Minutoli, il testimone di giustizia Nino De Masi. Oltre a “Testimone a rischio” gli studenti assisteranno alla proiezione di “Giovanni Falcone”, “Terraferma” e “I cento Passi”.
Ad illustrare nel dettaglio il programma del festival ci ha pensato Michele Geria, direttore organizzativo della kermesse, che si è soffermato inimages 2 particolare sulle anteprime cinematografiche e sul premio “De Seta Documentario”, giunto alla sua seconda edizione, curato da Piergiorgio Scuteri e Novella Spanò. “E’ ormai dal 2005 che la Fondazione Calabria Film Commission lavora alla valorizzazione del territorio e delle sue risorse in un confronto proficuo tra il cinema italiano di ieri e di oggi. Il premio De Seta – ha affermato Geria – presenta un corpus numeroso di documentari alla cui proiezione seguiranno incontri tematici che coinvolgeranno registi, studiosi, giornalisti, studenti”. Geria ha poi parlato dell’anteprima del film “Il Sud niente” dell’artista reggino Fabio Mollo che partendo da Reggio Calabria oggi è riuscito ad arrivare al Festival internazionale di Toronto, Torino e di Roma in cui recentemente è stato premiato. “Il Sud è niente” verrà proiettato giorno 3 dicembre alle ore 20.30 presso la Multisala “Lumiere” e subito dopo il regista e parte del cast incontreranno il pubblico reggino al teatro “Siracusa”. Altre anteprime importanti saranno quelle di “Ti ho cercata in tutti i necrologi” di Giancarlo Giannini che verrà proiettato sempre martedì 3 novembre al “Siracusa” alle ore 20.30 e poi , “Melina – con rabbia e con sapore” di Demetrio Casile, “Sulla strada di casa” di Emiliano Corapi” giorno 7 dicembre al teatro “Cilea”.” Oltre alle proiezioni-ha continuato Geria- sono stati organizzati dei workshop con artisti del cinema, dibattiti con gli attori e giornalisti che avverranno presso l’Accademia delle belle Arti, nostra partner, il teatro “Siracusa” e l’Università “Dante Alighieri”. “La legalità è un percorso fondamentale per il Festival Cinematografico della Calabria- ha continuato il direttore organizzativo- tanto che la mattina di giovedì 5 dicembre, grazie alla direzione della Casa circondariale reggina è stata organizzata la proiezione di Maradona, pellicola di Emir Kusturica. Subito dopo i detenuti avranno modo di dialogare con gli attori Sasà Striano e Carmine Paternoster”. Prima di concludere, Geria ha ricordato del Lab Ciak e Regia in collaborazione con l’Associazione Nazionale Videografi che sia svolgerà sabato 7 Dicembre alle ore 10.00 presso l’Aula Magna dell’Accademia delle Belle Arti. Ma le stelle che solcheranno il red carpet del R.C.F.F. non finiscono qui. Giungeranno in riva allo Stretto Vinicio Marchioni, Valentina Lodovini, Miriam Karlkvist, Alessandra Costanzo, Giada Desideri, Alessio Di Clemente, Claudia Gerini, Sabrina Impacciatore, Daniele Liotti, Andrea Bosca, Fabrizio Falco, Max Mazzotta, Brunori Sas.
Tutti gli spettacoli per le scuole reggine sono gratuiti mentre per la cittadinanza costeranno solo un euro. L’incasso sarà devoluto in beneficienza.