Cinquefrondi (Rc), Rinascita presenta “Il Frantoio delle idee”: “Costruiamolo insieme”

logo_RINASCITANota Stampa Rinascita per Cinquefrondi:

Rinascita per Cinquefrondi è pronta per una nuova sfida. Considerando che le nostre iniziative culturali, come ad esempio “Oltre laRassegnAzione” ,“Borgo Futuro” ed ancora “Rinascita… inFesta”, si concentrano, per lo più, nei periodi primaverili ed estivi dell’anno, abbiamo pensato che non si può rimanere senza vita sociale e culturale per i periodi autunnali ed invernali. Partendo da queste valutazioni e di fronte al verificarsi di un’occasione più

unica che rara – e di questo ci si può rendere conto solo prendendone direttamente visione– ovvero la disponibilità di un ampio locale di vecchiae dificazione, adibito fino a poco tempo fa ad opificio (IL FRANTOIO)per la lavorazione delle olive che, opportunamente adeguato e attrezzato, può essere adibito a laboratorio e luogo di riferimento sociale, artistico, culturale e ricreativo.

Abbiamo deciso di cominciare dunque questo nuovo percorso per la costruzione di uno spazio

di condivisione, di scambio e di creazione. All’interno del Frantoio, infatti, possono essere ospitate nel periodo invernale, manifestazioni di vario genere come concerti, rappresentazioni teatrali, spettacoli di danza o ancora se ne potrà usufruire come un luogo-laboratorio e nel quale creare insieme e laddove sarà possibile discutere e praticare la difesa dei beni comuni. Cinquefrondi, e forse tutta la Piana, non avevano un luogo simile. Per questo vi invitiamo, ogni SABATO ED OGNI DOMENICA, presso l’opificio ( sito vicino al Palazzettodello sport) per costruire insieme questo nuovo spazio sociale e culturale. Ognuno di noi può arricchirlo “sporcandosi le mani” oppure donando materiale necessario per trasformare questo spazio da opificio in laboratorio culturale.Vogliamo tentare, ancora una volta,attraverso il nostro impegno politico-culturale, di offrire alla nostra comunità e non solo, percorsi che possano avviare e sostenere dei veri processi di Cambiamento che prima ancora che economici, urbanistici o politici non possono che essere culturali.

Per avviare questo cambiamento abbiamo bisogno delle idee e dell’impegno di ognuno di voi. Vogliamo che quello spazio (oggi abbandonato) diventi uno spazio di tutte e tutti, lo spazio della gente che vuole vivere e sentirsi viva, che vuole agire e non solo parlare, che vuole costruire e non solo criticare.Vi aspettiamo sabato e domenica al Frantoio delle Idee con la convinzione che visitandolo ne sarete subito conquistati nascerà in voi la voglia di MACINARE SOGNI CON NOI.