Cinquefrondi (Rc), cittadini bruciano cassonetti stracolmi di rifiuti (FOTO)

images1L’annoso problema dei rifiuti non sembra cessare. Le strade di numerosi paesi della Piana di Gioia Tauro sono strapieni di cumuli d’immondizia.

La cessazione continua delle attività negli inceneritori di Gioia Tauro e Pianopoli provocano continui riflessi negativi.

A Cinquefrondi, ieri, sono stati bruciati dei cassonetti d’immondizia (a sinistra la foto dell’intervento dei Vigili del Fuoco), da cittadini stanchi della difficile situazione.

Tra l’altro, nella cittadina pianigiana, tra il cattivo odore dei rifiuti, le ceneri dell’Etna e il maltempo, la situazione nom era di certo tranquilla.

In molte cittadine della provincia reggina si è deciso, per allievare il “problema” rifiuti di partire con la “raccolta differenziata spinta”: Roccella Jonica, Cittanova sono da esempio ma già si è adeguata Polistena e proprio oggi a Cinquefrondi è iniziato l’iter.

Urge un maggior interesse delle istituzioni preposte affinchè si trovino delle soluzioni a problemi che, oramai da decenni, affliggono la “nostra” terra