In centomila per “Fatti di Musica Radio Juke Box 2013″, confermata la prima parte di eventi della 28° edizione

Karol_70x100_neroCon il concerto di Max Gazzè dello scorso 7 novembre al Cilea di Reggio C. si è chiusa la 27° edizione di “Fatti di Musica Radio Juke Box”, la rassegna-festival del live d’autore ideata e diretta da Ruggero Pegna che, ogni anno in Calabria, presenta e premia con il prestigioso “Riccio d’Argento” di Gerardo Sacco alcuni dei migliori live d’autore della stagione. In attesa dell’avvio della prossima edizione, prevista per il 18 e 19 gennaio al Politeama di Catanzaro con la prima della nuova Opera Musical “Karol Wojtyla, la Vera Storia”, Pegna ha commentato l’edizione conclusa e confermato i primi eventi del 2014.
“Con circa 100.000 presenze in dodici grandi live – esordisce Pegna – Fatti di Musica si è confermata ancora una volta l’evento regionale di cultura e spettacolo di maggior successo. Un dato straordinario che suggella un’ennesima edizione in cui qualità artistica, prestigio, risonanza, interesse, sono stati tra i principali ingredienti di un cartellone che ha compreso i concerti di big della musica italiana e internazionale, come quelli di Allevi, Negrita, Gazzè, Britti, Knopfler, Bregovic, Noa, e spettacoli attesissimi come quello di Enrico Brignano. Riusciti anche alcuni gemellaggi con altre iniziative di successo che hanno inteso programmare live d’autore in collaborazione con Fatti di Musica, come il concerto-evento di Gilberto Gil a Roccelletta di Borgia nel quadro di Armonie d’Arte Festival, o il concerto di Vinicio Capossela con la Banda della Posta a Cittanova, per la Festa Nazionale dello Stocco. Quest’ultimo, con circa trentamila presenze, ha attestato come la migliore musica d’autore possa arricchire lo spessore di manifestazioni locali di altro genere, importanti per la promozione turistica e la valorizzazione di risorse ed eccellenze regionali, con evidenti ricadute di ogni tipo sul territorio.”.
Per il primo anno “Fatti di Musica” ha avuto la collaborazione dell’Assessorato regionale alla Cultura, essendo uno dei progetti approvati dal bando per Eventi Storicizzati. Quale il significato di questa sinergia.
“Questi bandi, purtroppo, non sono concepiti con la mentalità d’impresa, ma sono solo utili a tamponare le falle, cioè a bilanciare le perdite. Per le associazioni è normale, in quanto devono obbligatoriamente chiudere il bilancio a pareggio ma ciò, per un’impresa, equivale ad una perdita pari al contributo concesso. La mia Show Net è la prima e unica impresa che, ad oggi, si è aggiudicata un bando dell’ Assessorato Regionale alla Cultura, e questo è un importante riconoscimento alla qualità del progetto e al lavoro svolto in tanti anni. E’ un passo in avanti, ma bisogna ancora superare taluni tabù ideologici e politco-burocratici che vedono il possibile guadagno, normale in qualsiasi attività professionale, come un indebito lucro se nel campo della cultura. C’è ancora da lavorare per far comprendere a certi apparati che in qualsiasi settore e, quindi, anche nella cultura, la corretta impresa è il vero motore che può dare un vero contributo alla crescita del Paese in tutte le direzioni: legalità, occupazione, produttività, ottimizzazione dei risultati e delle risorse, formazione.”
E’ già in cantiere la ventottesima edizione, quali le prime anticipazioni?
“Sarà un’altra stagione che assicurerà al pubblico calabrese autentiche ed eccezionali prime assolute, come l’Opera Musical sulla vita di Papa Wojtyla nell’anno della santificazione, uno spettacolo storico ed emozionante, con grandi firme come Noa, Gil Dor, Solis String Quartet per le musiche, la regia di Duccio Forzano, le videoscenografie di Giuseppe Ragazzini ed un grande cast, con vari attori che si succedono in base all’età del Papa, da Alessandro Bendinelli a nove anni, Mike Introna a venti, Massimiliano Colonna a cinquanta. E’ uno spettacolo imperdibile, che arriverà a Roma ad aprile e poi girerà il mondo! Come imperdibile sarà lo show degli Stomp in fase di definizione per i primi di marzo. Il 14 marzo ci sarà, poi, il ritorno di Cristiano De Andrè al Garden di Rende con il nuovo concerto “Come in cielo così in guerra”, un artista amato dal pubblico calabrese, ripartito dopo la morte del padre proprio da Rende nel 2009. Ad aprile, ancora a Rende, il 7 arriverà “Open Day” di Angela Finocchiaro, in replica la sera successiva al ristrutturato Teatro Grandinetti di Lamezia, teatro che ospiterà anche “Cappuccetto Rosso” alla vigilia di Pasqua, una nuova divertente commedia musicale per famiglie. Tra fine aprile e i primi di maggio dovrebbe arrivare il concerto di Loredana Bertè, una grande festa nella sua Calabria per i 40 anni di carriera.”.
Tra le sorprese del nuovo anno grandi live estivi, ma anche un nuovo romanzo…
“Per quanto riguarda Fatti di Musica, in estate arriveranno altri attesi eventi, in linea con quanto proposto in questi primi trent’anni… Sì, finalmente dovrebbe arrivare pure la pubblicazione del mio nuovo romanzo, “Il cacciatore di meduse”, una storia attualissima che vuole dare voce a chi, purtroppo, non ne ha, a coloro che non sentiamo, che spesso ci passano accanto mentre allunghiamo il passo per superarli: miseri, migranti, mendicanti di ogni parte del mondo. Ho atteso la valutazione di vari editori ed siamo in dirittura d’arrivo!”