Catanzaro, sequestrato parcheggio ditta raccolta rifiuti

imagesL’area per il parcheggio degli automezzi della ditta “Aimeri”, che gestisce la raccolta dei rifiuti a Catanzaro, è stata posta sotto sequestro dai Carabinieri del Noe del capoluogo calabrese. Il provvedimento è stato attuato dopo un controllo nell’area interessata, che si trova in viale Isonzo, accanto al dipartimento regionale all’Ambiente. Nella zona veniva effettuato lo stoccaggio e il deposito di rifiuti, nonostante fosse autorizzata solo per la sosta degli automezzi.

Nel corso dei controlli, sempre nella stessa zona, è stato individuato anche un gommista che rigenerava illegalmente vecchi copertoni destinati alla distruzione e una ditta che effettuava lavorazione di inerti senza alcuna autorizzazione. Complessivamente sono state denunciate sette persone, con la contestazione di vari reati, tra le quali anche alcuni rappresentanti dell’Aimeri. Nello specifico, i militari del Noe hanno scoperto che la ditta che gestisce la raccolta dei rifiuti teneva nell’area camion e cassoni carichi di rifiuti senza alcun accorgimento, per cui il percolato, durante le giornate di pioggia, finiva per strada e nei terreni circostanti. La ditta avrebbe effettuato anche operazioni di stoccaggio dei rifiuti, dal momento che trasferiva i rifiuti contenuti in piccoli camion in quelli più grandi, prima del trasferimento in discarica. Abusiva era anche l’attività di una ditta che, nella stessa area effettuava lavorazione di inerti senza alcuna autorizzazione. I militari dell’Arma guidati dal maggiore Gerardo Lardieri hanno agito d’iniziativa, senza alcuna denuncia, nonostante la collocazione dell’area vicino ad abitazioni ed uffici.