Castrovillari, comune ed amministrazione insieme continuano l’impegno contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti

imagesPer far suscitare il senso di appartenenza e di responsabilità che alcuni sembrerebbe, dalle loro azioni che si registrano, aver completamente perso.
“Continua, così, senza sosta l’opera preventiva e sanzionatoria verso quella esigua minoranza di persone che, a spregio di ogni pur minima regola di convivenza e in violazione delle normative ambientali, continua ad abbandonare, in modo incontrollato ed indiscriminato, rifiuti , causando gravi danni per l’ambiente, la salute pubblica, ed economici per il ripristino dei luoghi.”
Lo rende noto l’Assessore allo Sviluppo Ambientale del Comune di Castrovillari, Angelo Loiacono che, con l’apporto del Servizio Ambiente, del Comando della Polizia Locale , dell’opera degli Ispettori ambientali, dei Volontari e delle videoregistrazioni delle diverse telecamere, posizionate in vari luoghi, ricorda l’azione quotidiana del Comune per sconfiggere “tale fenomeno il quale – fanno sapere dagli uffici – si è caratterizzato in più forme per come hanno rivelato gli stessi dispositivi di ripresa, scoprendo, e venendo così in aiuto dei funzionari impegnati sul campo, cattive consuetudini ed assoluta assenza di senso civico e di buon senso di tanti.”
Da qui le circa 200 sanzioni scattate (per conferimento errato di rifiuti si va dai 103 ai 309 euro, invece per l’abbandono di rifiuti non pericolosi si parte dai 300 per arrivare ai 3mila euro), per comportamenti lesivi all’igiene e alla salute pubblica, con somme anche considerevoli, “che non possono prescindere, comunque, da un coinvolgimento civico e, quindi, di cittadinanza attiva- sostiene Loiacono – di tutti i residenti per prevenire queste violazioni che hanno pure bisogno di una vigilanza sinergica a tutela del patrimonio contro ogni barbarie, come lo è l’abbandono di rifiuti.”
“E’ uno degli elementi fondamentali della nostra azione- precisa l’Assessore Loiacono- la tutela e qualità ambientale che vogliamo affermare, non solo con i vari interventi e programmi finalizzati, ma anche reprimendo quei comportamenti che si discostano da questa preoccupazione. E lo faremo utilizzando tutti i mezzi che le norme e le nuove tecnologie ci mettono a disposizione.”
“Proprio per la gravità sociale del fenomeno – ricorda l’amministratore- abbiamo accresciuto le sanzioni come la legge ci permette e come avvertiva un’ordinanza del Sindaco Lo Polito di qualche mese fa, costretto e spinto dagli eventi e dalle persistenti cattive abitudini dei soliti irriducibili cittadini, al fine proprio di prevenire l’abbandono indiscriminato di rifiuti nella nostra città e sul territorio.”