Cassazione: il capo treno? Puo’ anche essere basso, stop a parametri rigidi

imagesLa Cassazione dice stop ai parametri fisici troppo rigidi utilizzati per giudicare ad esempio un capo treno e, bocciando un ricorso di Trenitalia, stabilisce che Marilena P. è idonea in tutto e per tutto alle mansioni di capotreno nonostante la sua altezza sia inferiore di qualche centimentro al metro e sessanta. Piazza Cavour, invitando a lasciare da parte le tabelle troppo rigide sui requisiti fisici per i vari profili professionali, sottolinea che “il giudice deve valutare in concreto la funzionalità del requisito richiesto rispetto alle mansioni, attraverso l’accertamento di quali siano le mansioni a cui il lavoratore interessato potrebbe essere addetto e se le stesse potrebbero essere espletate nonostante una statura inferiore a quella richiesta”.