Calabria: i libri di Mimmo Gangemi (“Il giudice meschino”) saranno studiati nelle scuole della Regione

Mimmo Gangemi

Mimmo Gangemi

La Regione Calabria fa diventare materia di studio gli scrittori calabresi. L’iniziativa sarà illustrata lunedì, alle ore 11, a Catanzaro nella Sede della Giunta Regionale a Palazzo Alemanni, dall’Assessore Regionale alla Cultura Mario Caligiuri, dal Dirigente Scolastico del Liceo classico ‘Galluppi’ di Catanzaro Elena De Filippis, dal Presidente della Fondazione Imes Armando Vitale e dallo scrittore Mimmo Gangemi.

Mario Caligiuri

Mario Caligiuri

L’anno scorso – ha detto Caligiuri – i libri di Carmine Abate, vincitore della cinquantesima edizione del Premio Campiello, sono diventati materia di studio nelle scuole superiori calabresi, con l’obiettivo di aumentare il numero dei lettori e valorizzare gli intellettuali che comunicano l’identità della nostra terra. Quest’anno, il compito e’ stato affidato a Mimmo Gangemi, dal cui libro ‘Il giudice meschino‘ e’ stato tratto uno sceneggiato in due puntate che andrà in onda su Rai Uno il prossimo febbraio, con protagonista Luca Zingaretti e la regia di Carlo Carlei“.

L’iniziativa rientra nelle politiche regionali di promozione della lettura e rafforza la rete del ‘Progetto Gutenberg’ che vede in prima linea le scuole, i giovani studenti e la società’ civile. Il progetto che ha al centro la lettura e numerosi dibattiti pubblici nelle scuole e nelle citta’ calabresi con Mimmo Gangemi si svolgerà da dicembre prossimo fino a maggio del 2014, quando, nell’ambito di ‘Progetto Gutenberg’ si terranno incontri conclusivi con l’autore e attori della fiction, coinvolgendo circa 2.500 studenti delle scuole superiori di tutta la regione.