Calabria, ammortizzatori sociali, Scopelliti e Salerno: “Da lunedì disponibili 27 milioni di euro per i lavoratori”

CalabriaIl Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti e l’Assessore al Lavoro, Formazione professionale e Politiche sociali Nazzareno Salerno – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale – esprimono soddisfazione per la firma da parte del Direttore generale per le Politiche attive e passive del lavoro Ministero del Lavoro, Salvatore Pirrone, del decreto che consente la disponibilità di 27 milioni di euro per il pagamento, già a partire da lunedì, sino a tre mensilità compresi i contributi previdenziali, per i percettori di ammortizzatori sociali. Si tratta di fondi che traducono lo sforzo straordinario della Regione che impiega proprie risorse per supplire alla carenza di disponibilità finanziarie del Governo centrale al fine di dare risposte concrete a lavoratori. “In un periodo di crisi economica globale, che comporta rischi per tutte le classi sociali e per l’intero apparato produttivo – spiegano il Presidente Scopelliti e l’Assessore Salerno che, durante le operazioni tecniche per il recupero delle risorse, sono stati coadiuvati dal Direttore generale del Dipartimento Lavoro Bruno Calvetta – è doveroso che le istituzioni individuino le soluzioni che possono rappresentare un’indispensabile sostegno per le categorie che sono state duramente colpite dalla crisi e che, di conseguenza, sono state costrette a sopportare gravi problemi economici che si ripercuotono anche sulle famiglie. L’aver voluto abbreviare i tempi delle procedure, tramite il trasferimento diretto all’Inps che dunque può provvedere alla materiale erogazione, è una scelta che testimonia un ulteriore segnale di vicinanza ai lavoratori. Un particolare ringraziamento, per la sensibilità e l’attenzione dimostrate, va al Sottosegretario al Lavoro e Politiche sociali Jole Santelli che ha con i fatti ha dimostrato sensibilità ed impegno a favore della Calabria. Va infine ribadito che la Giunta regionale continuerà a lavorare per assicurare migliori prospettive ai lavoratori che rappresentano le energie fondamentali per poter avviare un cammino di crescita economica e sociale stabile e duratura”.