Calabresi Creativi al China Italy Innovation Forum grazie a SMART DMO

Calabresi CreativiDalla Calabria alla Cina con furore: SMARTDMO sarà l’unico progetto turistico sulla social innovation ad essere presentato alla VII edizione del “Sino Italian Exchange Event” ed alla IV edizione del “China Italy Innovation Forum” il 14, 15 e 16 novembre a Pechino.

Una tre giorni promossa da MIUR, Ministero della Scienza e della Tecnologia cinese e Municipalità di Pechino, con la collaborazione di Agenzia per l’Italia Digitale e ltalian Trade Agency e organizzati da Fondazione IDIS – Città della Scienza e Beijing Association for Science and Technology. Alla presenza dei ministri Maria Chiara Carrozza e Wang Gang, sono previsti incontri face-to-face tra operatori italiani e cinesi e working sessions settoriali organizzate dai Centri di Innovazione Italia-Cina, con una sezione dedicata a spin-off accademici, start-up innovative e giovani talenti.

Si parlerà della piattaforma promossa da Calabresi Creativi sia alla sessione “Tourism and cultural heritage platforms”  (14 novembre) sia che in “Smart cities and innovation technologies” (15 novembre).

Ad illustrare il progetto, Domenico Rositano, presidente dell’associazione Calabresi Creativi, che dal 2012 si occupa di contribuire allo sviluppo territoriale della regione attraverso idee ad alto contenuto d’innovazione (con particolare riferimento alla social innovation e l’alfabetizzazione digitale, come la campagna #101calabrie).

In Cina SMART DMO, accompagnata da Target Euro (partner di sviluppo tecnologico e di innovazione di processi), incontrerà potenziali investitori, poiché il governo cinese ha deciso in questi giorni lo stanziamento di circa 5 mld di dollari in un programma destinato a trasformare nove città in smart city attraverso progetti pilota di innovazione urbana.

SMART DMO, in corso di sperimentazione nel Parco della Sila e prossimamente in Piemonte, vede come partner Dipartimento Turismo Regione Calabria, Associazione “BTO Educational”, Sviluppo Piemonte Turismo, Associazione “Le Terre dei Savoia”, Ente Turismo “Alba Bra Langhe e Roero”.

Un successo calabrese che attraverso il networking punta a trasformare la logica turistico-culturale della regione. E, a quanto pare, non solo.