Cabina telefonica non ritorna resto, giovane cosentino la distrugge

cabina telefonicaStava telefonando da una cabina del centro di Bologna, in via Ugo Bassi, quando al termine della chiamata l’uomo alla cornetta ha spaccato l’apparecchio perché non gli erano stati restituiti 50 centesimi di resto. Un carabiniere che passava di lì, informato da un passante, ha raggiunto il giovane, 24enne di Belvedere Marittimo (Cosenza), che ubriaco ha spiegato i motivi del gesto al militare, ed è stato denunciato per danneggiamento.