Barcellona P.G: partecipato convegno sulle Zone Fraco Urbane tenutosi a San Vito

576675_10201490936452335_981468713_nSi è svolto questa mattina, presso l’Auditorium San Vito di Barcellona Pozzo di Gotto, un convegno su “La Zona Franca Urbana: quali opportunità per la città di Barcellona P.G.”. La manifestazione è stata organizzata dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Commercialisti Messina, l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Barcellona P.G. L’incontro, altamente partecipato, ha visto la presenza di Antonio Mamì, presidente dell’Associazione Nazionale Commercialisti Messina e di Attilio Liga, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Barcellona P.G. Presenti inoltre Maria Teresa Collica, sindaco della città del Longano, David Bongiovanni, assessore alle Attività Produttive del Comune, Marco Cuchel, presidente dell’Associazione Nazionale Commercialisti, Sergio Amato, commercialista, Eustachio Cilea, commercialista, Giuseppe Lo Grasso, consulente del lavoro e direttore di filiale di Primaria Agenzia per il lavoro e Raffaello Lucchesi, responsabile SUAP di Barcellona Pozzo di Gotto. L’obiettivo del convegno è stato quello di illustrare alla cittadinanza le condizioni, i limiti, le modalità e i termini di decorrenza delle tipologie di agevolazioni previste dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 10 aprile 2013, per favorire lo sviluppo economico e sociale della Zona Franca Urbana a Barcellona Pozzo di Gotto. Scopo fondamentale delle ZFU, cosi come sottolineato da quasi tutti i convenuti, era e rimane quello di sostenere con interventi mirati ed incisivi le aree urbane dei territori più svantaggiati. Una esigenza questa, resa ancora più pressante oggi alla luce della negativa congiuntura economica che sta particolarmente affliggendo la città del Longano. Secondo quanto emerso dall’incontro, saranno individuate inoltre delle sub aree che usufruiranno di maggiori incentivi. Tra queste sarà inserita la zona artigianale di Sant’Andrea al fine di riuscire nell’obiettivo di decentrare alcune attività, anche in considerazione del fatto che alcuni lotti non sono ancora stati assegnati. L’auspicio adesso, cosi come afferma Sebastiano, giovane imprenditore del luogo, – “è che il Comune di Barcellona Pozzo di Gotto, con in testa l’Assessore al ramo David Bongiovanni, possano garantire la necessaria collaborazione istituzionale e burocratica per rendere accessibili gli importanti incentivi (circa 20mila euro) sotto forma di agevolazioni di diversa natura e prolungate nel tempo. Speriamo che anche associazioni di categoria mettano in essere tutte quelle iniziative atte a stimolare gli associati vecchi e nuovi e che siano in possesso dei previsti requisiti a cogliere questa imperdibile opportunità”.