Alicudi: 40enne sottoposto alla misura del divieto di dimora per tentata estorsione e danneggiamenti ai danni di un cantiere edile

CARABINIERINella giornata di ieri, i militari della Stazione Carabinieri di Filicudi, ad ALICUDI, a conclusione di un’articolata attività di indagine, coadiuvati da quelli della motovedetta CC 814 “Monteleone” dislocata in Lipari, sottoponevano alla misura cautelare del divieto di  dimora sull’isola di Alicudi, TARANTO SALVATORE, (noto anche con il soprannome di “spirito”) 40enne di Alicudi, con precedenti di polizia. La misura è stata emessa dal G.I.P. del tribunale di Barcellona P.G., che concordava con i riscontri investigativi dei Carabinieri.

Il Taranto nel periodo gennaio – marzo del corrente anno, si  era reso responsabile di danneggiamenti e minacce nei confronti di un imprenditore edile operante in Alicudi, distruggendo dei manufatti in cemento in corso di realizzazione e lasciando cadere una impastatrice per il cemento in un dirupo. Tutti questi gesti intimidatori rientrerebbero in un unico progetto criminoso finalizzato a costringere il citato imprenditore a cedere la titolarità dell’impresa ad una terza persona.