Aeroporto dello Stretto, Lisitano (Confesercenti): “straordinaria occasione di sviluppo”

aeroporto dello strettoDi seguito la nota diffusa da Benito Lisitano, presidente di Confesercenti di Reggio Calabria: 

Apprendiamo, finalmente, con vivo compiacimento, che all’aeroporto dello Stretto sono state tolte alcune limitazioni che ne impedivano il suo definitivo rilancio sia in termini di aumento di voli che di presenza di altre compagnie, in special modo “LOW COST,” di cui tanto si sente la mancanza.

La  vincente sinergia tra gli uffici della Sogas spa guidata dal Presidente dott. Carlo Porcino unitamente alla regia del Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti e della Provincia Giuseppe Raffa unitamente all’apporto dei tecnici e degli esperti di cui si sono avvalsi ha fatto si che il primo importante risultato  sia stato ottenuto. Ora, però, bisogna pensare non solo come fare atterrare e decollare gli aerei  ma anche e soprattutto come rendere agevole il raggiungimento dello scalo per aumentare in modo sostanziale la presenza dei passeggeri non solo reggini e messinesi ma,in special modo, dei turisti, vero volano di rilancio dell’asfittica economia della provincia. Sui successivi passi si misurerà tutta la capacità di visione e di apporto della politica sia regionale che provinciale.

Occorre pensare alla stessa stregua di altre città e regioni ad una cabina di regia che attivi tutta una serie di consorzi per poter gestire tutti i servizi connessi allo scalo, al piazzale antistante lo scalo stesso, nonché ai bus che lo collegano sia al porto che, possibilmente alla città di Messina. La vera carta vincente sarà, a nostro avviso,l’attivazione in modo concreto ed efficiente della metropolitana di superficie, la sola capace di collegare in modo rapido i vari comuni della costa tirrenica ed ionica non solo allo scalo ma sopratutto a tutte le più rinomate località turistiche che nelle due coste insistono. Insistere sul  rilancio del porto con l’attracco di navi da crociera, rilanciare la montagna, il museo e tutti gli altri siti archeologici e paesaggistici della sua provincia. Presentare la città e la provincia non solo come una località di mare ma anche di montagna dove è piacevole godere della mitezza del

suo clima, delle sue spiagge ma anche del verde e delle risorse culturali.

Impegnare risorse, idee, pubblicità per attrarre quanto più turisti sia possibile. Un ruolo altrettanto importante sono chiamate a svolgere tutte le categorie economiche della città e della provincia. Dovremo impegnarci in uno sforzo corale e serio per approcciarci ai turisti consci che ad ognuno di noi è affidato il successo di quanti si stanno spendendo nel presente ma che su tutti noi poggiano  il successo e le future occasioni di lavoro dei nostri giovani.

Ogni imprenditore dovrà essere al contempo artefice ed ambasciatore della cultura e della civiltà della nostra gente nonché custode delle tradizioni, della cultura e di quanto ci è stato tramandato e che dobbiamo consegnare alle future generazioni.