Vibo Valentia, operazione “Decollo ter”: assolto imputato

imagesCome riporta l’Agi:

Il gup distrettuale di Catanzaro, Gabriella Reillo, al termine del processo con il rito abbreviato ha assolto “perché il fatto non sussiste” Alba Mercuri, 41 anni, di San Calogero, difesa dagli avvocati Francesco Lojacono e Nicola Cantafora, accusata di riciclaggio, reimpiego di capitali illeciti frutto del narcotraffico ed intestazione fittizia di beni.

L’imputata, moglie del presunto narcotrafficante Francesco Ventrici, già definitivamente condannato nel primo troncone dell’operazione “Decollo”, era stata arrestata il 26 gennaio 2011 nell’ambito dell’operazione denominata “Decollo Ter”. Al centro delle contestazioni a carico di Alba Mercuri vi era l’intestazione fittizia di beni ed il reimpiego dei capitali illeciti frutto del narcotraffico diretto da Francesco Ventrici. I reati, tutti aggravati dall’art. 7 della legge antimafia, ruotavano attorno alla costituzione di alcune società di trasporti costituite nel 2009 nel Vibonese al fine di gestire il trasporto merci alle filiali calabresi di una delle maggiori società commerciali operanti in Italia.