Vibo Valentia, operazione “Business Cars”: scarcerato imputato

imagesIl Tribunale di Vibo Valentia, presieduto dal giudice Lucia Monaco, ha scarcerato Nazzareno Pugliese, 65 anni, di San Costantino Calabro, nel Vibonese, principale imputato dell’operazione “Bussiness Cars”, scattata il 10 novembre 2011 contro una presunta organizzazione dedita all’usura. Nazzareno Pugliese seguirà pertanto in stato di libertà il processo che lo vede imputato, insieme ad altre persone del Vibonese, del Reggino, del Catanzarese e del Lametino, di usura aggravata ai danni del titolare di un autosalone di Serra San Bruno, in provincia di Vibo Valentia, al quale fra il maggio 2008 e il febbraio 2010 su un prestito complessivo di 127mila euro sarebbero stati pretesi, a titolo di interessi, 113mila e 600 euro in contanti, più due autovetture del valore 44mila euro e, per il rientro definitivo, l’ulteriore corresponsione della somma di 400mila euro ottenuta, ad avviso degli inquirenti, mediante esplicite minacce. Tra i beni posti a garanzia del prestito usuraio vi sarebbe stata anche la cessione di un immobile in provincia di Mantova del valore di un milione e 600mila euro.