Trasporti sullo Stretto: Garofalo propone che sia Bluferries a garantire il servizio

vincenzo garofalo“L’impegno manifestato dal Governo nei giorni scorsi per il reperimento dei fondi necessari a garantire il collegamento rapido nello Stretto per il triennio 2014/2016, attraverso interventi all’interno del disegno di legge di stabilità per il 2014, rischia di essere vanificato da tempi tecnici e burocratici che non consentiranno la pubblicazione del bando di gara in tempo utile a individuare un nuovo gestore del servizio Metromare già dal primo gennaio 2014”.

A sostenerlo in una lettera indirizzata al vice capo di Gabinetto del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti dott.ssa Maria Teresa Di Matteo il deputato messinese Vincenzo Garofalo che lancia la sua proposta per evitare l’interruzione del Servizio. Per il componente della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati la soluzione potrebbe essere quella di far sì che a garantire il servizio sia la Società di Rete Ferroviaria italiana, Bluferries S.r.l.

“Si tratterebbe- evidenzia Garofalo- di una soluzione temporanea che, tuttavia, consentirebbe di evitare che, anche per un solo giorno, venga fermato il collegamento rapido nello Stretto. La Corte dei Conti, infatti- avverte il deputato- boccerebbe una eventuale proroga della gestione del servizio e l’unica strada, a mio avviso, per superare l’ostacolo è di procedere all’affidamento temporaneo diretto alla compagnia di Stato, un affidamento legittimato dalla necessità di garantire il diritto alla continuità territoriale costituzionalmente garantito”. Garofalo incontrerà la dott.ssa Di Matteo per discutere di questa ipotesi nei prossimi giorni.