Taormina (Me), sospeso il servizio di auto-medica, Cisl Fp e Uil Funzione Pubblica esprimono forte preoccupazione


cisl e uilCisl Fp e Uil Funzione Pubblica
denunciano la scelta politica dell’Assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, che inspiegabilmente ha soppresso l’importantissimo servizio di auto-medica nel distretto di Taormina. Il servizio, che rappresenta un importante punto di riferimento per la Perla dello anonimo, soprattutto durante le ore notturne, è stato attivato nel giugno 2012 in pompa magna alla presenza di autorità locali e di esponenti della sanità regionale.

La CISL FP e la UIL FPL esprimono forte preoccupazione e sgomento per l’inopportuna scelta operata dall’Assessorato regionale alla Salute, convinti che i risparmi non si fanno sulla pelle della gente, ma eliminando ben altri sprechi e sperperi che quotidianamente si annidano nel mondo della sanità.

“I dati statistici recentemente pubblicati degli interventi effettuati dichiarano il segretario generale della CISL Fp Calogero Emanuele e della Uil FPL Giuseppe Calapaisono indicativi dell’ottimo lavoro svolto sino ad oggi a tutela della salute pubblica dei cittadini dell’intero comprensorio taorminese la cui connotazione turistica di elevato afflusso certamente non può essere sottovalutata. Non vorremmo essere profetici - continuano – circa un eventuale caso di malasanità che potrebbe accadere in quel territorio in conseguenza della scelta illogica adottata dall’Assessorato alla Salute che potrebbe avere ricadute di non poco conto sull’intera immagine della sanità siciliana, facendola apparire ancora una volta come ‘terra di frontiera’. Per questo, con una lettera inviata all’Assessore Borsellino, abbiamo chiesto di ripristinare l’importante servizio“.