Spi Cgil Rc-Locri: “Solidarietà al Presidente circolo Arci Rosarno per il vile atto intimidatorio subito”

imagesNota Stampa dello Spi Cgil di solidarietà a Giuseppe Scandinaro, Presidente Arci Rosarno, per l‘attentato subito:

Lo Spi Cgil Rc-Locri condanna con fermezza il vile atto intimidatorio perpetrato ai danni del presidente del Circolo Arci di Rosarno, Giuseppe Scandinaro.
Vicinanza e solidarietà vanno a questa persona che, all’interno del suo agire quotidiano, ha combattutto e combatte battaglie per la legalità e l’affermazione dei diritti.

In una città in cui le forze sane e produttive lottano, sistematicamente, contro la ‘ndrangheta, il gesto criminale ai danni di Scandinaro è un atto vile e violento. È la logica di chi opera all’interno della criminalità organizzata. Di quella ‘ndrangheta che agisce per mezzo della violenza e con azioni di sopraffazione.
In attesa che la magistratura faccia luce su quanto successo e vengano consegnati alla giustizia i responsabili di questo gesto criminale, lo Spi Cgil continuerà a stare al fianco di quanti, ogni giorno, si impegnano per la creazione di un futuro migliore.
Contro la ‘ndrangheta, per la legalità. Accanto a chi crede nella democrazia, nella libertà e nella giustizia.