Siracusa: identificato corpo di Giuseppe Castro, era stato travolto a settembre da torrente

AMBULANZAÈ di Giuseppe Castro, l’uomo di 53 anni travolto dal torrente “Platani” il 21 settembre ad Acireale, il corpo ripescato nelle acque di Siracusa, lo scorso 2 ottobre da un peschereccio. Lo ha confermato l’esito del test sul DNA dell’uomo che annegò dopo essere stato investito da un’onda di piena, nel torrente che sfocia in prossimità del porticciolo di Capo Mulini.

Per diversi giorni i vigili del fuoco di Acireale con i sommozzatori di Catania e Palermo, e ad un equipaggio di specialisti nautici con un’imbarcazione della Sezione Navale del Distaccamento Portuale di Catania, hanno setacciato la zona senza trovarne il corpo.

Di Castro vennero ritrovati solo un paio di bermuda di jeans e alcuni oggetti personali. Fu un peschereccio in navigazione nel mare di Siracusa a ripescare un corpo il 2 ottobre: l’identificazione solo grazie alla comparazione del DNA della vittima con quello dei familiari.