Sicilia, Pogliese: “a Catania solo 2 letti per la rianimazione pediatrica”

Salvo-PoglieseCatania e’ quasi del tutto sprovvista di posti letto per la rianimazione pediatrica. Sono soltanto due, infatti, i posti letto destinati alla terapia rianimatoria per i piu’ piccoli, e questo nonostante la numerosa utenza proveniente anche dal popoloso hinterland e dal resto della Sicilia orientale“. Lo denuncia Salvo Pogliese, vicepresidente dell’Assemblea regionale siciliana, che sulla vicenda ha presentato un’interrogazione parlamentare al presidente della Regione e all’assessore alla Salute. “Negli ultimi mesi, purtroppo, le cronache giornalistiche hanno riportato numerosi casi di bambini deceduti a causa di ostruzioni accidentali delle vie aeree – afferma Pogliese – se questi episodi fossero accaduti a Catania i bambini sarebbero stati, nella migliore delle ipotesi, ricoverati in una terapia intensiva per adulti, con tutti i disagi che questo avrebbe comportato per il paziente e per i genitori, o altrimenti trasferiti in altre citta’ dotate di reparti di terapia intensiva pediatrica, gravando cosi’ la Regione di enormi costi e sottoponendo a rischi estremi i piccoli pazienti.”. “La situazione non e’ piu’ ne’ tollerabile ne’ sostenibile – conclude Pogliese – per questo motivo ho chiesto al Governo regionale un intervento urgente per l’apertura di un reparto di terapia intensiva pediatrica presso il Policlinico di Catania, dove e’ in via di ultimazione una nuova rianimazione post-chirurgica con 14 posti letto e una stanza per procedure chirurgiche, che colmerebbe questa grave lacuna nel sistema di assistenza pediatrica regionale“.