Serie B, venerdì Latina-Reggina: amaranto nella tana di un Breda imbattuto, servirà un’impresa

breda_presentazione-3La “nuova” Reggina targata Castori dopo il k.o. di venerdì sera 2-3 contro il Pescara al Granillo, di fronte a 4.100 spettatori, sarà impegnata venerdì pomeriggio alle 15 sul campo della neopromossa Latina. Una partita difficilissima contro un avversario temibile e ambizioso con giocatori importanti come Crimi, Morrone, Bruno e Alhassan a centrocampo, Figliomeni, Cottafava, Esposito e Ristovski in difesa e poi soprattutto il terribile duo offensivo GhezzalJonathas. Una squadra di tutto rispetto, magari deficitaria nell’organico in termini di quantità, ma sicuramente con un 11 titolare che può ambire in alto con un giusto mix tra esperienza, qualità e freschezza di gioventù. Dopo l’avvio-shock con un solo punto nelle prime 3 partite e ben 7 gol incassati, la società ha esonerato Auteri e chiamato in panchina quel Roberto Breda che a Reggio Calabria conosciamo bene. Da quel momento il Latina non ha più perso con 2 vittorie e 6 pareggi (di cui quattro 0-0 e due 1-1) in 8 partite in cui ha subito solo 2 reti, realizzandone 5 (le due vittorie sono maturate contro squadre importanti, 2-0 al Brescia e 0-1 a Pescara). Roberto Breda a Reggio Calabria ha fatto benissimo, non solo con la Primavera che ha portato a traguardi straordinari ma anche in prima squadra, dapprima con la salvezza conquistata con le unghie e con i denti sul campo nella disastrosa stagione in cui fallì il progetto Novellino con i vari Volpi, Cacia, Buscè, Capelli e Cassano. Poi, due anni fa, fu esonerato dopo 21 partite quando la squadra si trovava in piena zona playoff ma a fine stagione si piazzò al 10° posto dopo un disastroso girone di ritorno targato Gregucci. Insomma, un allenatore fin troppo sottovalutato, in quanto ha fatto bene praticamente ovunque quando ha allenato, anche a Salerno tre anni fa, e lo scorso anno a Vicenza, con una squadra che poi dopo il suo esonero è retrocessa in Lega Pro. Adesso a Latina sta portando avanti il suo calcio in modo vincente, e il pubblico pontino inizia ad amarlo anche dopo così poco tempo. Per la Reggina servirà un’impresa…