Serie B, Modena-Reggina 3-0: i canarini dell’ex Novellino stendono gli amaranto

BabacarRitrova subito la sconfitta la Reggina di Atzori dopo la vittoria di sabato scorso con l’Empoli al Granillo, adesso sono 4 le gare perse nelle ultime 5 partite di campionato e la classifica continua ad essere preoccupante con la squadra in piena zona playout. A Modena la partita si è presentata già molto difficile di partenza non solo per lo spessore dell’avversario, adesso in zona playoff, ma anche per le tante assenze a causa di squalifiche ed infortuni (Di Michele, Cocco, Maicon e Sbaffo) a cui si è aggiunta quella di Foglio costretto a lasciare il campo per infortunio al 39°. La Reggina è già sotto 1-0 dopo il gol di Bianchi arrivato al 13° minuto, e al 43° rimane anche in dieci a causa dell’ingenua espulsione di Fischnaller. Primo tempo sconfortante con un Di Lorenzo inguardabile, adattato ad esterno destro. Gerardi ancora peggio e soprattutto con un centrocampo in cui De Rose e Dall’Oglio esprimono contemporaneamente la peggior prestazione di tutta la stagione. L’impegno di Adejo, Ipsa, Lucioni e Benassi in difesa non basta. L’unica occasione per pareggiare arriva da un bel calcio di punizione battuto benissimo da Fischnaller per Lucioni, ma Pinsoglio si supera con un miracolo.

Nel secondo tempo Atzori sistema un po’ le cose, riporta Di Lorenzo in difesa a sinistra (ed è tutta un’altra cosa), propone Caballero esterno destro (e si capisce per quale motivo non viene mai schierato titolare), poi gioca le carte Louzada e Maza ma non basta e nel finale i padroni di casa dilagano con il calcio di rigore siglato da Babacar all’87° e poi la doppietta personale del senegalese al 93°, adesso capocannoniere della serie B con 7 gol insieme a Pavoletti ed Antenucci.

Per la Reggina si prospetta un’altra settimana in cui bisognerà lavorare moltissimo in vista del match di venerdì sera, in anticipo serale, al Granillo contro un Pescara in piena crisi.