Roma, sesso estremo tra 60enni: limone per lui, un’anguilla nella vagina per lei. I due finiscono all’Ospedale

images

Una pianificata notte di sesso tra due 60enni romani, finisce nel peggior dei modi possibile.

I due, nell’intento di praticare del sesso estremo, sono finiti in Ospedale.

I coniugi volevano inventare una nuova pagina del Kamasutra, con “oggetti” strani: un limone per lui, un’anguilla nella vagina per lei.

Dopo la performance, i due “fidanzatini”, sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche e a recarsi, con innumerevoli difficoltà, nel nosocomio più vicino (Terracina). Qui, i medici, hanno estratto, tramite intervento chirurgico, l’anguilla ancora viva dalla vagina(l’animale aveva provocato numerose lesioni); altri medici, invece, si sono “impegnati” nell’estrarre il limone all’uomo.

L’imbarazzo della coppia era evidente, nell’ammettere il “macabro rito”