Rende (Cs), Domenica a Metropolis la Giornata Nazionale “Una manovra per la vita”

Layout 1 (Page 1)La giornata Nazionale “Una manovra per la vita” che la SIMEUP (Società Italiana di Medicina Emergenza –Urgenza Pediatrica) porta il 13 ottobre nelle piazze delle città italiane si celebra a Rende, nel Centro Commerciale Metropolis, con il sostegno delle Associazioni del terzo settore, Benessere Bambino, La casa delle Fate onlus, AVG Fanconi. ABIO Cosenza, il Csv Cosenza, la CRI Cosenza e l’Agesci Cosenza
“La consapevolezza che ogni anno in Italia ci sono 50 famiglie distrutte da una tragedia senza confini…non ci vuole lasciare indifferenti – afferma il Presidente dell’Associazione Dott.ssa Chiara Lolli, capofila dell’evento a Rende – oltre 50 bambini perdono la vita per soffocamento da corpo estraneo, ma non solo per il “corpo estraneo” che hanno ingerito accidentalmente (palline di gomme, prosciutto crudo, insalata, caramelle gommose, giochi), ma soprattutto perchè chi li assiste nei primi drammatici momenti di solito NON è formato a queste manovre e genera disastrose conseguenze” .
La sensibilità alla problematica ha creato attorno alla “Manovra per la vita” una sinergia di azione tra le Associazioni di volontariato, l’Ufficio Scolastico Provinciale, il Coni Provinciale e il Centro Commerciale Metropolis che con il suo direttore, Giuseppe Belmonte è entrato nel partenariato dell’evento dando allo stesso una visibilità eccezionale.
Le Associazioni dedicano alla giornata nazionale, un momento d’intrattenimento sportivo e un momento d’intrattenimento ricreativo. Il momento sportivo della mattinata, realizzato con la collaborazione di Pino Abate, Presidente del Coni provinciale, coordinato dal Prof. Umberto Salerno e sostenuto dal Prof. Bernardo Madia, Coordinatore per l’Educazione Motoria Fisica e Sportiva dell’Ambito Territoriale Scolastico di Cosenza, si svolgerà con una piccola competizione tra squadre di classi IVe e Ve delle scuole primarie della provincia di Cosenza accompagnati dai maestri dei centri sportivi della provincia.
Il momento ricreativo, nel pomeriggio, vedrà una competizione tra squadre di adolescenti provenienti dalle scuole secondarie e superiori che si sfideranno nel “Quizzone”, condotto da William Mancuso tentando la conquista dei primi tre posti, ai quali saranno riservati premi e coppe. Nelle pause dei round programmati, piccoli e grandi potranno partecipare al Karaoke condotto da Alessandra Palmieri e assistere al concerto rap condotto da Dongo Brigante e Libberà from KEEPALATA Fam, mentre François ed Alessia si esibiranno nella dimostrazione di balli caraibici. L’Agesci con il gruppo scout gestirà l’ordine di tutta al giornata.
La manovra per la vita, curata dagli specialisti Simeup, dott.ssa Anna Maria Sulla e dott.ssa Rosaria Nigro con il sostegno del Presidente della CRI di Cosenza, Antonio Schettini e i suoi dieci esecutori, rappresenta il momento centrale della giornata: il personale specializzato insegnerà a genitori, nonni, insegnanti, educatori e bambini le manovre da attuare in caso di ostruzione delle vie respiratorie.
”Una morte infantile su quattro è provocata proprio dal soffocamento – evidenzia in una nota il dott. Marco Squicciarini, padre storico della manovra – e non è raro che si possa verificare anche durante il momento del pasto.” E’ importante, pertanto, che tutti conoscano la manovra salva-vita per poter essere di valido aiuto nei frequentissimi casi di ostruzione delle vie respiratorie.
L’evento sostenuto dall’Assessore Provinciale al Turismo e allo Sport, Pietro Lecce, dal Vicepresidente della Provincia, Domenico Bevacqua ha ottenuto il patrocinio dei Comuni di S.Fili e Montalto, dal CUS Calabria, dal Coordinamento Educazione Motoria Fisica e Sportiva dell’ Ambito Territoriale Scolastico di Cosenza, dal Sindacato Fimp dei medici pediatri di Cosenza e della Società Scientifica SIPPS (Società di Pediatria Preventiva e Sociale) sez. Calabria.
Importante anche il contributo della Polizia Municipale, dei Carabinieri di Rende e della Publiepa di Pino De Rose.