Regione Calabria, lavori III Commissione: voto favorevole su “Disciplina per il sistema regionale dell’istruzione e formazione professionale”

calabria 1La terza Commissione “Attività sociali, sanitarie, culturali e formative”, presieduta dal consigliere Salvatore Pacenza, dopo aver esaminato le diverse proposte di modifica depositate entro il termine fissato, ha espresso il suo voto favorevole alla proposta di legge congiunta dei consiglieri Maiolo ed Orsomarso che introduce la “Disciplina per il sistema regionale dell’istruzione e formazione professionale”.
Il provvedimento, di cui è relatore il presidente Pacenza e che sarà trasmesso alla II Commissione per il parere sui profili economici, mira, anche in stretta coerenza con le indicazioni europee, a “creare il sistema di istruzione e formazione professionale (IeFP) dell’offerta integrata per assicurare una composizione flessibile e personalizzata del percorso formativo contro il fenomeno della dispersione scolastica, scongiurando la perdita di opportunità per i giovani, e di potenzialità per la società e l’economia”.
Successivamente, la Commissione ha incardinato la discussione in merito all’esame abbinato delle tre proposte normative (rispettivamente a firma dei consiglieri Nucera, Bruni e Giordano) che modificano la legge regionale dell’11 agosto 1986 n. 36 (Interventi a favore degli uremici). Un provvedimento – è scritto nella relazione – che intende “regolarizzare i servizi di trasporto dei dializzati da parte delle associazioni di volontariato assicurando un servizio migliore, regolamentato e capillare sull’intero territorio regionale con la determinazione, mediante un decreto della Giunta, delle modalità di convenzione tra associazioni di volontariato ed Asp per l’esercizio del servizio di trasporto nonchè per le relative tariffe”.
All’esito del confronto, l’organismo consiliare, su proposta del presidente, ha deciso di rinviare l’esame del testo, ai fini di un ulteriore approfondimento, anche in virtù del parere dell’Ufficio Legislativo, “trattandosi di una materia che rientra nei poteri del Commissario ad Acta”.
Nel prosieguo dei lavori, la Commissione ha stabilito di aggiornare la trattazione anche del progetto di legge che introduce “Norme per contrastare la violenza di genere”, avendo i consiglieri Minasi ed Albano presentato all’Ufficio Legislativo un emendamento interamente sostitutivo alla proposta di legge n. 492/9.
L’organismo ha poi incardinato l’esame della proposta normativa n. 159/9 del consigliere Candeloro Imbalzano per l’istituzione e la disciplina della Pinacoteca regionale della Calabria “con l’obiettivo di valorizzare e promuovere le opere di illustri artisti calabresi che hanno onorato, nel corso del tempo, la nostra regione”, stabilendo a conclusione dell’illustrazione, di approfondire alcuni aspetti, anche alla luce delle indicazioni dell’Ufficio Legislativo.
Rinviata la presa in esame della proposta di legge “Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria” per l’assenza dei consiglieri proponenti Domenico Talarico e Giovanni Nucera, la Commissione ha dato il suo via libera alla proposta di legge n. 505/9 del consigliere Magno che stabilisce “Disposizioni in materia di utilizzazione del personale delle Aziende Sanitarie ed Ospedaliere”. Con questo provvedimento “viene ripristinata la possibilità per il personale del Dipartimento Salute di proseguire la propria attività lavorativa presso lo stesso”.
A margine dei lavori il presidente Pacenza ha dichiarato: “Prosegue l’attività della Commissione che si preoccupa di valutare le proposte, per quanto di sua competenza, utili per la quotidianità dei cittadini calabresi e di approvarle per renderle pienamente operative. E’ un lavoro che avviene di concerto sia con la struttura della Commissione che con l’Ufficio Legislativo per garantire altresì la piena congruità normativa rispetto alle disposizioni nazionali e comunitarie. L’auspicio è che si possa proseguire – così come avvenuto oggi con l’approvazione della proposta normativa in materia di istruzione e formazione – in un confronto privo di tatticismi e preconcetti, finalizzato solo al conseguimento del bene comune”.
Hanno partecipato alla seduta i consiglieri Vilasi, Parente, Chizzoniti, Giordano, Minasi, Gallo, Imbalzano, Maiolo, Naccari Carlizzi, Magno, Bruni.