Regione Calabria, l’Arcea presente all’edizione n.34 della Conferenza dei Direttori delle Agenzie di Pagamento Europee

CalabriaSi è svolta a Vilnius, in Lituania, in occasione della Presidenza di turno dell’Unione Europea della Repubblica Lituana, l’edizione numero trentaquattro della Conferenza dei Direttori delle Agenzie di Pagamento Europee. Alla conferenza – informa una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale – ha partecipato per l’Italia, oltre all’Agenzia nazionale per le Erogazioni in Agricoltura (Agea), anche l’agenzia della Regione Calabria (Arcea). La partecipazione alla Conferenza Europea ha rappresentato un momento di assoluta importanza per le sfide che la Regione si trova a dover affrontare nel nuovo ciclo di programmazione 2014-2020. A riguardo l’Assessore regionale all’Agricoltura Michele Trematerra non ha esitato ad evidenziare come “per una corretta programmazione e gestione dei fondi comunitari è fondamentale il confronto con gli altri Stati Membri e con le altre Regioni. Infatti, solamente acquisendo le migliori prassi in corso si può riuscire a ricucire il ritardo, anche di tipo amministrativo, che caratterizza le nostre gestioni dei fondi comunitari. Durante la mia gestione assessorile – ha aggiunto l’Assessore Trematerra – ho sempre preteso dai miei dirigenti la costante presenza nelle riunioni di indirizzo, sia nazionali che comunitarie. Ritengo infatti che la presenza ai Tavoli sia un requisito chiave per dimostrare attenzione e puntualità su quei temi che poi saranno la base delle nostre future programmazioni. Vorrei, ancora, aggiungere che i dati illustrati da Arcea, e le evidenze date delle modalità organizzative e operative, la pongono in un alveo di assoluta affidabilità e qualità operativa. Infatti, con oltre 250.000 pagamenti all’anno e con un erogato di circa 400 milioni di euro, è oggi la seconda Agenzia di pagamento d’Italia e tra le maggiori d’Europa”. La conferenza di Vilnius ha tracciato lo scenario che si avrà nella gestione della prossima programmazione, dell’insieme delle novità che si avranno in materia di controllo e verifica dell’affidabilità della spesa. Sia la Commissione che la Corte dei Conti Europea hanno evidenziato come tale aspetto sarà la sfida della nuova programmazione. A tal fine si è evidenziato come improcrastinabile il potenziamento delle strutture delle Agenzie di Pagamento, baluardo sul territorio della corretta esecuzione delle politiche di spesa della Commissione. Sul punto, Trematerra ha evidenziato che “durante la gestione della Giunta Scopelliti ha, di fatto, avuto il via la gestione ordinaria dell’Agenzia. Non passa inosservato come le competenze che sono state, via via, ascritte all’Arcea sono significativamente aumentate, e l’idea è quella di fare diventare l’Agenzia, come già è in altre regioni d’Italia e nei paesi più avanzati dell’Unione, un braccio operativo del dipartimento anche su altri fronti e su altri fondi. La Giunta – ha aggiunto – pone molta attenzione alla nostra Agenzia, unica delle regioni convergenza, che sarà valorizzata e potenziata per come si renderà necessario. Non è passato inosservato, anche a livello nazionale e comunitario, che – ha concluso l’Assessore Trematerra – alla sua guida è stata posta la figura che per tre anni ha guidato l’Autorità di Gestione della nostra regione, come segno di investimento sulle future competenze di Arcea”. I Direttori delle agenzie si riuniranno, per le proposte finali, il 19 novembre a Bruxelles cui seguirà il confronto con la Commissione Europea.