Regione Calabria, Imbalzano presenta una mozione per la strada di collegamento tra Fiumara e la frazione Santa Lucia

calabria 1“Ho ritenuto di presentare in Consiglio Regionale una Mozione per la realizzazione di una strada a scorrimento veloce tra Fiumara di Muro e la frazione di Santa Lucia in Comune di Reggio Calabria, non solo per adempiere ad un impegno assunto pubblicamente di fronte ai cittadini fiumaresi nei mesi scorsi, nel corso della inaugurazione di una piazza del popoloso centro, ma anche perché profondamente convinto della necessità di assicurare ai comuni di questa parte del Comprensorio dell’Area dello Stretto un collegamento mare – monti in condizioni di dignitosa sicurezza”.

E’ quanto afferma il Consigliere Regionale Candeloro Imbalzano, Presidente della Commissione “Bilancio, Attività Produttive e Fondi Comunitari”, da sempre assai attento alle problematiche di questo territorio.

“Questa progettualità, da decenni attesa non solo dalle popolazioni di Fiumara e San Roberto ma anche dai comuni di Villa e Campo Calabro, si rivelerebbe di particolare importanza per la ricezione degli ordinari flussi veicolari, soprattutto in situazioni di emergenza che richiedono il tempestivo impiego delle varie componenti di soccorso del sistema di protezione civile, tenuto conto che il territorio interessato è esposto ad alto rischio sismico oltre che interessato da gravi fenomeni di dissesto idrogeologico”, continua Candeloro Imbalzano.

“Abbiamo ritenuto di utilizzare questo strumento per raccogliere anche l’accorato appello dei Sindaci di Villa, Fiumara, San Roberto e Campo Calabro, supportando nel contempo le scelte degli Organi istituzionali preposti alla programmazione POR FESR 2014 – 2020 (Giunta, Commissione, Consiglio Regionale), nella consapevolezza che con questo nuova arteria, sostenibile dal punto di vista ambientale, l’intera vallata del Catona assumerebbe un alto valore dal punto di vista turistico – paesaggistico”, aggiunge il Presidente Candeloro Imbalzano.

“Siamo convinti che questa comune proposta incontrerà la sensibilità anzitutto del Consiglio Regionale e del Presidente Scopelliti, peraltro uno dei più continui sostenitori dell’Associazione dei Comuni dell’Area dello Stretto e della necessità di una definitiva valorizzazione del Comprensorio, che vanta grandi potenzialità di sviluppo ed una economia agricola da rilanciare, nell’ottica di un ripopolamento condizionato soprattutto dalla realizzazione di questa indispensabile opera”, conclude il Presidente della Commissione Candeloro Imbalzano.