Regione Calabria, Imbalzano: “Per la Piana di Gioia Tauro e per l’intera Provincia è fondamentale la creazione di un “Distretto Agroalimentare di Qualità”

images“Per la Piana di Gioia Tauro e per l’intera Provincia di Reggio Calabria l’unica strada percorribile, per dare un futuro ad un settore che necessita della massima attenzione ed è capace di generare un forte valore aggiunto all’economia del territorio, è la creazione di un “Distretto Agroalimentare di Qualità”.
E’ questa la proposta del presidente della seconda Commissione ‘Bilancio e Programmazione economica, attività produttive, rapporti con l’Ue’, Candeloro Imbalzano, che ha avuto un incontro operativo con l’assessore Michele Trematerra alla presenza del dirigente generale dell’assessorato all’Agricoltura, Giuseppe Zimbalatti.
“Dopo i 41 milioni e mezzo di euro, di cui 7,6 alla Provincia reggina, recentemente assegnati con il II Bando dei Piani Integrati per le Aree Rurali (PIAR), che consentiranno a tanti Comuni l’ammodernamento di numerose infrastrutture pubbliche; dopo l’elaborazione del documento conclusivo da parte del Comitato Tecnico per la Piana di Gioia Tauro, da noi fortemente voluto, con ben individuate proposte per la riconversione e il rilancio del comparto agrumicolo, olivicolo e della frutta in genere, l’approfondito incontro – afferma Candeloro Imbalzano – è servito ad individuare prospettive e fonti di finanziamento nel breve e medio termine, che potrebbero consentire quel salto di qualità ad un comparto che soffre da tempo di una gravissima crisi, che, conseguentemente, si ripercuote sulle centinaia di operatori direttamente coinvolti”.
“Dopo i recenti contatti, anche in Calabria, con numerosi e importanti esponenti della distribuzione internazionale, urge una forte accelerazione di tutte le iniziative necessarie, previa naturale concertazione con le Associazioni dei produttori e di categoria il cui apporto in questi anni è stato prezioso per stimolare un salto culturale rispetto alle vecchie logiche dei contributi a pioggia, per un confronto efficace con un mercato nazionale ed internazionale esigente ed ormai globale”.
“E’ nostra ferma e comune intenzione con l’Assessore Trematerra di destinare all’Agricoltura, nella imminente Programmazione Comunitaria 2014 – 2020 il massimo delle attenzioni e delle risorse possibili – prosegue il presidente della seconda Commissione consiliare – per avviare definitivamente un processo di riconversione non più rinviabile e per renderla realmente competitiva, nell’ottica di un definitivo rilancio dell’economia Pianigiana e dell’intera Provincia reggina”.