Regione Calabria, effettuati pagamenti dalla Ragioneria Generale per circa 18,5 milioni di euro

CalabriaLa Ragioneria Generale della Regione ha effettuato nel corso di questa settimana pagamenti per circa 18,5 milioni di euro. L’importo più consistente, che ammonta a 6.8000.000 euro, è relativo ai Progetti Integrati di Sviluppo Urbano (Pisu) e riguarda in particolare alcuni interventi nell’area urbana di Gioia Tauro. La somma erogata – informa una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale – corrisponde alla seconda anticipazione del 40% sull’importo finanziato a valere sul Por Fesr 2007-2013. Prosegue poi, con un pagamento di 1.500.000 euro, l’erogazione a vantaggio dei Comuni beneficiari dei finanziamenti dei Progetti Integrati di Sviluppo Locale (PISL) secondo questa attribuzione: 79.000 euro al Comune di Belvedere Spinello; 78.000 euro al Comune di Bianco; 69.000 al Comune di Cotronei; 100.000 euro a Davoli; 78.000 a Domanico; 79.000 al Comune di Mesoraca; 60.000 a Miglierina; 100.000 a Oppido Mamertina; 85.000 a Pentone; 160.000 a Rocca di Neto; 100.000 al Comune di S.Andrea Apostolo dello Jonio; 73.000 a San Demetrio Corone; 100.000 euro a San Sostene; 99.000 a Scandale; 50.000 euro a Soveria Mannelli; 70.000 a Terranova da Sibari; 60.000 euro a Terranova Sappo Minulio; 60.000 a Vaccarizzo Albanese. La somma di 1.100.000 euro viene invece destinata alla realizzazione dei Piani Integrati Territoriali, un complesso di azioni intersettoriali per lo sviluppo del territorio. Nell’ambito dei Pit, le risorse vengono così assegnate: 31.595 euro al Comune di Bagaladi; 163.351 euro a Bagnara Calabra; 30.349 a Caloveto; 55.218 a Castrovillari; 38.645 euro a Cellara; 51.491 alla Comunità Montana Silana; 136.894 a Corigliano Calabro; 115.411 a Lamezia Terme; 38.506 a Melissa; 112.036 euro a Rende; 24.258 a Rota Greca; 58.769 a San Marco Argentano; 63.919 a Seminara; 60.369 euro a Soverato; 46.340 a Verbicaro e infine 71.309 euro a Zaccanopoli. Su disposizione del Dipartimento Attività Produttive, la somma di circa 3,2 milioni di euro è stata destinata al pagamento delle royalties, ovvero le somme derivanti dalla coltivazione di idrocarburi. La somma di 3,7 milioni di euro del Por Fse 2007/2013 è stata liquidata su disposizione del Dipartimento Lavoro, mentre un milione di euro a valere sul Por Fesr è stata pagato per il dipartimento Lavori Pubblici. Alle strutture sociali che operano in Calabria vengono versati 700.000 euro e infine 400.000 euro del Por Fesr vengono utilizzati per effettuare pagamenti vari del Dipartimento Personale settore Economato. “Prende forma una Calabria più ricca di infrastrutture e servizi – ha dichiarato l’Assessore Mancini – in cui i progetti non vengono solo annunciati ma diventano opportunità concrete e tangibili, messe a disposizione delle famiglie, delle imprese e degli enti locali”.