Regione Calabria, approvazione graduatoria Antica Kroton rivolta ai percettori di mobilità

calabria 1La Vicepresidente della Regione Antonella Stasi – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – in merito all’approvazione della graduatoria per i tirocini formativi del progetto “Antica Kroton”, ha rilasciato la seguente dichiarazione:
“E’ stata approvata dalla Provincia di Crotone la graduatoria per tirocini formativi e di orientamento propedeutici ad Antica Kroton, rivolti ai percettori di mobilità. Si tratta di un importante varco che vede coinvolti 400 lavoratori (300 in mobilità in deroga e 100 ordinari) attualmente in situazione lavorativa disagiata. Per l’importanza del progetto e per le aspettative che l’intervento ha creato, ho chiesto e già ottenuto la disponibilità da parte dell’assessore regionale Nazareno Salerno e del direttore del Dipartimento lavoro della Regione Bruno Calvetta a poter finanziare tutta la graduatoria, per l’ intero numero di aventi diritti, dunque bel oltre il numero delle 400 unità. Tutta la Giunta regionale in testa il Presidente Scopelliti, ha creduto da subito nel progetto ‘Antica Kroton’, e, come dimostrano i fatti, continuiamo ad investirci. Inizieranno entro breve anche le interlocuzioni con la Soprintendenza dei beni archeologici della Calabria, soggetto ospitante, per riformulare il crono programma ed ampliare il tirocinio nei tempi più consoni alle attività previste.
Quello di oggi – ha aggiunto la Vicepresidente Stasi – é un segnale importante verso la Provincia di Crotone, soprattutto in questo momento. E’ un’occasione di rivalsa per una classe lavorativa svantaggiata che nella nostra provincia è sofferente ormai da tempo. Con soddisfazione comunico anche che è stato già approvato il progetto esecutivo che riguarda il primo intervento, ovvero la realizzazione di un muro di recinzione del Parco Archeologico. Entro novembre saranno affidati i lavori per l’esecuzione. Questo primo e piccolo intervento sancirà l’avvio del cantiere. Il progetto ‘Antica Kroton’ che ricordiamo prevede il recupero e la valorizzazione del sito archeologico e la costruzione di un teatro virtuale, nella zona industriale adiacente all’entrata della città, si conferma essere una grande idea di sviluppo che a piccoli passi, concretizzandosi, porterà non solo un cambiamento territoriale ma anche un sollievo economico”.
Sull’approvazione della graduatoria è intervenuto anche l’Assessore regionale all’Ambiente Francesco Pugliano che ha manifestato un “grande compiacimento per l’avvio di progetto che offre una concreta opportunità di sviluppo del territorio, per quanto riguarda le attività turistiche e culturali. Il grande lavoro sinergico tra istituzioni che produrrà benefici anche dal punto di vista ambientale”.