Reggio, sequestrati tanti beni preziosi rubati: foto online per restituirli ai legittimi proprietari

sequestrateIl Questore della Provincia di Reggio Calabria, Dirigente Generale della Polizia di Stato Dott. Guido Nicolò Longo, ha strategicamente intensificato i servizi di controllo del territorio finalizzandoli al contrasto della microcriminalità diffusa ed in particolare al fenomeno dei furti in appartamento. Il controllo del territorio rappresenta, infatti, una priorità che viene curata con l’impegno delle unità in divisa a presidiare le strade cittadine nella prevenzione dei reati e nel monitoraggio dei principali fenomeni predatori che, in linea con il dato nazionale, segnalano indici in incremento. In quest’ottica è stato dato un notevole impulso ai servizi di prevenzione con l’utilizzo di numerose pattuglie della“Squadra Volanti” dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico diretta dal Vice Questore Aggiunto Giuseppe Giliberti e dal Commissario Capo Giuseppe Izzo, in perfetta sinergia con il personale del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica diretto dal Vice Questore Aggiunto Dott. Diego Trotta, per accurati sopralluoghi sulla scena del crimine.

Un quotidiano lavoro che si è sostanziato dando i suoi frutti, con l’importante servizio di controllo del territorio in Via Esperia, presso il quadrilatero noto come “Case parcheggio”, con oltre 15 pattuglie e 30 uomini impegnati nella ricerca di refurtiva cui ha fatto seguito il rinvenimento e il sequestro di un consistente numero di monili ed oggetti preziosi, armi e droga. All’esito della predetta attività sono state deferite all’A.G., in stato di libertà, diverse persone, tutte residenti in quella zona oggetto dell’attenzione della Polizia di Stato, per i reati di ricettazione, detenzione di sostanze stupefacenti, detenzione di armi, furto di energia elettrica. E’ stata infatti rinvenuta droga ed una pistola, lanciata da uno degli appartamenti dello quartiere, illegalmente detenuta e su cui sono in corso accertamenti sulla effettiva titolarità nonché di natura balistica da parte degli specialisti del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica. Il sequestro di ieri, si aggiunge a quello effettuato a carico di un cittadino polacco trovato in possesso di un’ ingente quantità di oro custodita in un doppio fondo del borsello personale. Sarà ora cura degli investigatori dare un volto ai proprietari degli oggetti sequestrati, con la pubblicazione on line, nei prossimi giorni, delle foto di quanto sequestrato, consultabili all’indirizzo: http://questure.poliziadistato.it/ReggioCalabria oppure sulla “bacheca” all’u.r.l.http://questure.poliziadistato.it/bacheca/.

 Chi ritiene di aver visualizzato sul sito internet, oggetti di sua proprietà può rivolgersi in Questura per le procedure di riconoscimento.