Reggio, Popolari e Liberali: “Il Consigliere regionale Giovanni Nucera esempio di politica attiva in Consiglio regionale”

images“La partecipazione dei Popolari e Liberali in Consiglio regionale attraverso la presenza e l’opera dell’on. Giovanni Nucera, Segretario Questore della stessa Assemblea, si caratterizza per la quantità e la qualità della proposta politica”.
Queste la valutazioni emerse nel corso di una riunione del coordinamento cittadino dei Reggio Calabria dei Popolari e Liberali che ha analizzato l’attività politica del Movimento, all’indomani della pubblicazione della classifica dell’attività dei consiglieri regionali, stilata, la scorsa settimana, da magazine regionale “Corriere della Calabria”.
“Onorare il mandato istituzionale per il quale gli elettori esprimono il loro voto significa – è stato detto nel corso della riunione – nobilitare la politica, onorare le istituzioni, dare dignità e contenuti al ruolo che ciascun rappresentante è chiamato ad esercitare in nome e per conto del corpo elettorale”
“Non possiamo – hanno aggiunto i delegati del Coordinamento cittadino dei Popolari e Liberali – che sostenere ed apprezzare l’intensa attività politica posta in essere dall’on. Giovanni Nucera, che ha distinto e contestualmente elevato l’azione dei Popolari e Liberali all’interno della massima Assemblea elettiva calabrese”.
“Un riconoscimento – è stato l’unanime commento dei presenti –à che premia la politica concreta, attenta, che entra dentro i problemi per risolverli. Quelli dei cittadini, delle imprese, di una comunità, insomma, volenterosa di crescere, che pretende strumenti legislativi e amministrativi di interesse generale, utili ad uno sviluppo diffuso e durevole”.
“Va sottolineato, inoltre – è stato detto – il meritato riconoscimento tributato all’on. Giovanni Nucera , ‘di una abnegazione e di un rispetto del ruolo istituzionale’, che pone i Popolari e Liberali della Calabria in una posizione di primo piano rispetto ai restanti gruppi politici calabresi. Un primato che ci inorgoglisce come cittadini, e come iscritti e militanti del Movimento dei Popolari e Liberali della Calabria, i cui principi ispiratori si richiamano all’opera ed all’azione dei padri del Popolarismo cattolico italiano, da Don Luigi Sturzo ad Alcide De Gasperi, fautori ed ispiratori di una politica intesa come servizio, alimentata dal pensiero, sostenuta da buoni principi basati sulla verità e non sulle ideologie”.