Reggio, otto attività alimentari chiuse dai Carabinieri del Nas

carabinieri nas-2“Nell’ultimo mese, i Carabinieri del NAS di Reggio Calabria, nell’ambito dei controlli nel settore della sicurezza alimentare e della lotta alla contraffazione agroalimentare, hanno ispezionato 70 tra attività produttive, commerciali ed esercizi pubblici (stabilimenti di produzione, depositi all’ingrosso, ristoranti, panifici, supermercati ecc.) della provincia”. E’ quanto si legge in un comunicato diramato dai militari dell’Arma del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità (NAS). “Nel corso del servizio, sono state riscontrate irregolarità in 23 casi (16 % circa) ed accertate 32 violazioni alle leggi di settore con sanzioni amministrative pari a 24.000 euro, nonché – prosegue la nota – segnalate alle Autorità Sanitarie ed Amministrative 20 persone. In particolare, il Dipartimento di prevenzione dell’ASP di Reggio Calabria, su specifica richiesta dei militari del Nucleo, ha disposto la chiusura per 8 attività (tra cui depositi di alimenti e bevande, osterie, bar-pasticceria, panifici) per gravi carenze igieniche, inadeguatezze strutturali e/o mancanza di titoli autorizzativi”.