Reggio, lunedì arrivano i turisti della nave “Hamburg” ma la città è pronta ad accoglierli?

LOGO_BIACCANAVIE’ tutto pronto per l’arrivo della nave da crociera “Hamburg” che approderà al porto di Reggio Calabria Lunedì alle ore 8. A bordo ci saranno 420 passeggeri tedeschi e 197 uomini dell’equipaggio che, una volta sbarcati in città, hanno già prenotato un tour di visita al centro storico, alla sala di restauro dei Bronzi di Riace e al borgo marinaro di Scilla.

Reggio Calabria è pronta a ricevere queste navi da crociera, fonte di economia per la nostra città?

Dopo un breve colloquio con Giuseppe Biacca, proprietario della famosa Agenzia Marittima di Reggio Calabria, crediamo che ancora non siamo pronti per accogliere questi turisti. Perché? Ve lo spieghiamo subito.

Ad oggi non esiste un portale del porto di Reggio, dove tour operator e addetti ai lavori possono consultare i punti geografici. Senza nessun fondo, senza l’aiuto economico di qualsiasi ente, l’Agenzia Biacca sta lavorando alla creazione del portale.

Con la città piena di spazzatura, come ci presentiamo ai 600 turisti tedeschi?
Una nave da crociera con 1000 persone a bordo produce parecchi rifiuti che per obbligo deve conferire. Inoltre, le ordinanze del diritto internazionale, prevedono che la ditta che effettua questi prelievi, non solo deve rilasciare un attestato dichiarando cosa si sta smaltendo, ma deve dichiarare dove vengono conferiti. E’ impensabile che per smaltire qualsiasi tipo di rifiuti (normali, olii esausti, speciali, pericolosi) bisogna affidare l’incarico ad un’azienda di Crotone in quanto nella nostra città nessuno offre questo servizio.

Sperando che il “Dio Nettuno” ci mandi giornate con mare calmo e assenza di vento, se ci dovesse essere brutto tempo, per motivi di sicurezza, il comandante insieme al pilota del porta, potrebbe richiedere l’assistenza del rimorchiatore, che vista l’assenza a Reggio, dovrà arrivare da Messina, s’è disponibile, oppure addirittura da Augusta con costi triplicati.

L’arrivo in città di questi turisti, sarebbe una “manna” per gli imprenditori reggini. Basti pensare che lo scorso anno, la nave da crociera approdata a Reggio subito dopo il commissariamento del Comune (ma a completamento di un’operazione pensata, organizzata e programmata dall’Amministrazione guidata da Demetrio Arena), ha speso ben 3500 euro in una farmacia per rimpinguare il pronto soccorso presente sulla nave, sono stati acquistati ben 280 kg di panna, quantità che un commerciante non venderebbe in un anno. Infine, è stato provato, che 2 turisti su 3, sono saliti a bordo con buste dei vari esercizi commerciali reggini.

Tutto ciò rappresenta un’opportunità irripetibile per Reggio Calabria. L’arrivo di Costa Crociere, apre le porte anche alla concorrenza, che incuriosita dal fatto che un colosso del genere arrivi in riva allo Stretto, punta a fare giungere le proprie navi nel nostro porto.

Annualmente a Messina approdano ben 700 mila turisti. Da uno studio effettuato, si conta di portare in Calabria, 60 mila passeggeri. L’Agenzia Biacca, promotrice di questi eventi, a differenza dello scorso anno, ha ricevuto il benservito dalla Camera di Commercio, ma ha ricevuto piena disponibilità da parte del Presidente della Provincia Giuseppe Raffa.

Un ottimo lavoro è stato svolto anche dalla Regione Calabria che ha sviluppato un piano croceristico: un masterplan dei porti calabresi individuando in Reggio uno degli attracchi dov’è possibile sviluppare tali attività. La Regione inoltre ha partecipato all’ultima fiera di Miami, la più importante per le navi da crociera, dove s’incontrano tutti gli addetti ai lavori. Con questo tipo di evento, la città potrebbe senza dubbio superare questo momento di crisi, basti pensare che in questi giorni, l’amministratore di Venezia Terminal, sta presentando il progetto ad un club service di armatori asiatici che operano nel mediterraneo.

Anche la Royal Carribean (compagnia di crociere norvegese/americana) ha chiesto all’Agenzia Biacca gli incartamenti necessari per l’arrivo al porto della nostra città. Un passo in avanti è stato senza dubbio fatto dai commissari della città, che in occasione dell’arrivo dell’Hamburg, hanno messo a disposizione dei turisti il pullman di rappresentanza con all’interno dei mega schermi che proiettano le immagini della città, uno shuttle sottobordo, del materiale pubblicitario e addirittura un omaggio al bergamotto per ogni singolo ospite