Reggio, il Cis della Calabria promuove un incontro sulla “Figura del Cardinale Luigi Tripepi”

Foto invito- La figura del Cardinale Luigi TripepiLunedì 21 ottobre, alle ore 17.00, presso la Sala “Mons. Ferro” della Curia Arcivescovile, via Campanella di Reggio Calabria, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, per il ciclo di incontri sulla “Storia della chiesa” e “Anno di Fede indetto da S. S. Benedetto XVI”, promuove un incontro sulla “Figura del Cardinale Luigi Tripepi”. Dopo il saluto delle autorità presenti e l’introduzione di Loreley Rosita Borruto, presidente del Cis della Calabria, relazionerà l’Avv. Alberto Panuccio, Presidente dell’Ordine Forense di Reggio Calabria. Seguiranno gli interventi di Mons. Antonino Iachino, Vicario generale dell’Arcidiocesi Reggio–Bova e del Prof. Avv. Vincenzo Panuccio, Emerito dell’Università di Messina, già Vice Presidente del Consiglio Nazionale Forense . Il Cardinale Luigi Tripepi (Cardeto, provincia di Reggio Calabria, 21 giugno 1836 – Roma, 29 dicembre 1906), figlio del conte Don Antonino Tripepi e di Donna Margherita Manuardi, fu custode dell’Archivio Segreto Vaticano dal 19 settembre 1892 al maggio 1894. Papa Leone XIII lo elevò al rango di cardinale assegnandogli la diaconia di Santa Maria in Domnica il 18 luglio 1901. Partecipò al conclave da cui uscì il 4 agosto 1903 papa Pio X. Fu uno tra i più acuti apologeti della Chiesa Cattolica nell’Ottocento e scrisse circa duecento opere (anche in latino e greco) sui più disparati argomenti: teologia, storia, filosofia, esegesi, dogmatica e morale. Il suo carattere determinato e risoluto, da vero calabrese, gli aveva spalancato le porte della stima e della fiducia dei papi, da Pio IX a Leone XIII a Pio X, i quali lo colmarono di incarichi sempre più importanti e delicati, e dal 1901 lo chiamarono ad ammantarsi della porpora cardinalizia.