Reggio, il Cis della Calabria ha presentato il libro “Il tappeto del ricordo” di Mimma Scibilia

Foto - Petrolino - Borruto - Scibilia - Concerto - LaruffaNel Chiostro della Chiesa di San Giorgio al Corso di Reggio Calabria, organizzato da Loreley Rosita Borruto, presidente del Centro Internazionale Scrittori della Calabria, si è svolto l’incontro con la poetessa Mimma Scibilia che, per l’occasione, ha presentato il volume” Sul tappeto del ricordo” (Pastelli in poesia) – Laruffa Editore. La manifestazione, iniziata con la proiezione di un video alla cui realizzazione hanno contribuito Frederic Moscato e Maurizio Loddo, ha avuto come tema dominante la bellezza e la capacità “del suo forte sentire”. La Scibilia, infatti, in nome dell’uomo, della donna e dell’infinito, custodi eterni della bellezza e del sublime, tra immagini, prosa e poesia, intraprende un viaggio virtuale nella terra dei beati e degli artisti dove guidata da Hiram Abif, mitico architetto del Tempio di re Salomone, incontra i più grandi artisti del passato e attualizzandoli attraverso un viaggio introspettivo fa emergere il lato più nascosto della loro arte. Il dott. Achille Concerto, studioso di civiltà antiche, nel suo intervento, ha evidenziato l’aspetto simbolico ed esoterico del libro. Sono intervenuti, inoltre, l’editore dottore Domenico Laruffa, che ha parlato dell’aspetto sociale e politico del libro e il prof. Nicola Petrolino che ha messo in evidenza il carattere sperimentale della pubblicazione e l’ardita e riuscita operazione della Scibilia ad evidenziare attraverso la parola poetica e la visionarietà del linguaggio il lato più ermetico ed oscuro degli artisti rivisitati. L’incontro si è concluso con gli interventi di Antonietta De Angelis e Daniele Zangari e con la puntualizzazione della poetessa sul ruolo moderno degli artisti e degli intellettuali, giammai salottieri ma uomini tra gli uomini, capaci, con la cultura e la loro sensibilità, di essere presenti là dove la vita è offesa, guerrieri di solidarietà sociale e di sogni.