Reggio, Gianni Nucera contro i commissari per le scelte sul Centro Agroalimentare di Mortara

Giovanni-Nucera“L’assurda ed incomprensibile decisione della terna Commissariale al Comune di Reggio Calabria che ha notificato agli operatori commerciali lo sgombero immeditato della struttura del costruendo Centro Agroalimentare di Mortara, rischia di pregiudicare il futuro di numerose imprese commerciali della città, che solo per necessità hanno deciso di recarsi nella nuova struttura della zona Sud della città”.

E’ quanto afferma il Segretario Questore del Consiglio regionale Giovanni Nucera che lancia la proposta di un tavolo istituzionale in Prefettura per verificare la portata e le conseguenze di una decisione “affrettata, inconsulta che rischia di pregiudicare il già precario tessuto produttivo della città di Reggio Calabria”.

“Non si possono fare gravare sugli operatori commerciali, ritardi, inadempienze e negligenze che hanno caratterizzato finora i lavori di completamento del centro polivalente di Mortara.  Oltretutto – afferma il consigliere regionale Giovanni Nucera – agli stessi operatori, cui è stata da tempo revocata l’assegnazione dei fatiscenti ed insufficienti magazzini di via Aspromonte, non avrebbero altri luoghi adatti dove condurre le attività commerciali all’ingrosso di frutta e verdura. Un’attività di per se bisognosa di spazi e attrezzature adeguate che non si possono improvvisare dalla sera alla mattina”.

“Per questo ritengo necessario avviare un tavolo di confronto interistituzionale che veda il Prefetto della città, S.E. dr. Vittorio Piscitelli, giudice naturale di una vicenda che sta assumendo i contorni della farsa, se non fosse che rischia di uccidere una della attività un tempo più fiorenti e produttive della città di Reggio Calabria e dell’intero meridione”.