Reggio, un cimitero per gli animali (FOTO)

images 3A pochi chilometri dal centro di Reggio Calabria, in Via Perrone Prima Diramazione, Contrada San Cono – Catona, si erge tra il verde di una spiccata vegetazione, “Il Giardino di Artemide”, il primo spazio della Calabria dedicato agli animali. Qui infatti, da qualche anno, possono essere seppelliti i nostri amici a quattro zampe e riposare in quella natura incontaminata e curata da un team che ha investito in questo progetto.
“La struttura nasce con la finalità di assicurare la continuità del rapporto affettivo tra i proprietari e i loro animali deceduti e di realizzare un sistema cimiteriale garantendo la tutela dell’igiene e della salute pubblica e ambientale – spiega il presidente de “Il Giardino di Artemide”, Angelo Quattrone – Il Giardino di Artemide è un luogo idoneo dove poter dare degna sepoltura al proprio animale senza dover ricorrere al forno inceneritore, di cui peraltro il territorio non è dotato e che ha dei costi abbastanza sostenuti”.
Il cimitero, promosso dall’Assessorato Provinciale all’Ambiente di Reggio Calabria e curato dall’associazione “Campi Elisi International”, è una scommessa vincente realizzata in quella zona di campagna dove, sullo sfondo dello Stretto di Messina, madre natura si è dimostrata essere particolarmente generosa. La struttura che ha una duplice valenza sociale e culturale, è fortemente integrata con il territorio ed è espressione di quella sensibilità che dalle nostre coscienze passa ad essere momento di crescita collettiva. I servizi offerti sono molteplici e vanno dal ritiro dell’animale presso l’abitazione fino alla realizzazione di monumenti con foto da mettere sul luogo di sepoltura. L’azienda specializzata, una volta ricevuto il corpo dell’animale, lo sigilla in contenitori biodegradabali e provvede ad inumarlo. Per chi lo desiderasse sono disponibili anche piccole bare in legno, e se i padroni sono impossibilitati a far recapitare il corpo dell’animale provvederà l’azienda con mezzi idonei. Inoltre, il proprietario può scegliere di far costruire un piccolo monumento con foto e dedica. Il cimitero è una sorta di “livella” alla maniera di Totò, senza distinzione di razza, di specie e di taglia; meticci e levrieri possono riposare fianco a fianco.