Palermo: smaltimento rifiuti e discariche abusive, scattano le denunce

discariche abusiveIl Nopa – nucleo operativo protezione ambiente – della Polizia Municipale  nell’ambito dei controlli predisposti dal Comandante Vincenzo Messina  ha sequestrato tre aree, in tre diverse zone della città, a Borgo Nuovo, nel quartiere Montepellegrino e Partanna Mondello, per stoccaggio di rifiuti di vario tipo, senza le autorizzazioni necessarie per la conduzione di tali attività. Tre persone sono state denunciate all’autorità giudiziaria per l’esercizio abusivo, non essendo iscritte all’Albo nazionale dei gestori ambientali.

In Via Erice a Borgo Nuovo, dentro un’area di circa 1500 metri quadrati, è stato rinvenuto un deposito di rifiuti ferrosi, il cui titolare  M.A. di 34 anni non ha esibito  agli agenti alcuna autorizzazione. E’ stato denunciato all’autorità giudiziaria per gestione abusiva di rifiuti. Per gli stessi motivi è stato denunciato all’autorità giudiziaria M.I. di 61 anni, titolare di un attività di lavorazioni in ferro e porte blindate che accumulava i rifiuti dell’attività, formando di fatto una discarica di circa 2000 metri quadrati in  via Castellana Bandiera, alle falde di Monte Pellegrino.
L’attività abusiva, provocava inoltre inquinamento acustico, causato dal superamento dei limiti di rumori previsti dalla normativa vigente.

Ulteriore sequestro in via Partanna Mondello, dove in un vasto lotto di terreno, gestito da C.P. di 69 anni,  titolare di una ditta di vendita di materiale edile, venivano stoccati abusivamente rifiuti edili, senza le autorizzazioni previste e senza dimostrarne la tracciabilità.

Sul fronte dei controli del terrritorio, mirati alla occupazione della sede stradale con i cassoni utilizzati per la raccolta di materiale di risulta e scarti di lavorazioni edili, sono state monitorate alcune strade limitrofe al corso Calatafimi. Su 20 accertamenti, ben 15 sono risultati negativi e non in regola con l’occupazione di suolo
pubblico: nessuno dei titolari delle imprese impegnati nei lavori di ristrutturazione, aveva corrisposto la dovuta tassa comunale e pertanto hanno ricevuto una sanzione di 168 euro.
Ovviamente gli stessi saranno monitorati circa il corretto smaltimento e conferimento in discarica degli sfabricidi.

Mentre dai controlli su strada eseguiti dalle pattuglie del Nopa in diverse zone della citta’, in particolare in viale Regione Siciliana, via Oreto, a Mondello, viale Lazio, a Cruillas, circa il trasporto dei rifiuti, sono stati individuati in altrettanti interventi, 10 autocarri che trasportavano rifiuti di vario tipo, senza il possesso
del FIR, il Formulario di Identificazione dei Rifiuti, utile per la tracciabilità e per il corretto smaltimento degli stessi. Per ciascun conducente e’ scattata una sanzione di 3.100 euro.

“Il fenomeno dello smaltimento abusivo di rifiuti inerti  – ha dichiarato il Sindaco Orlando - ha assunto una dimensione tale che difficilmente potrebbe esistere senza una organizzazione ed un controllo capillare del territorio. Anche per questo è indispensabile una risposta collettiva da parte dei cittadini che devono rifiutare il mercato clandestino e che devono segnalare situazioni di palese irregolarità.”

Il Comandante della Polizia Municipale Vincenzo Messina ha invece sottolineato che “questa attività di controllo sta dando i primi frutti e continuerà con sempre maggiore intensità, coinvolgendo in modo incrociato diversi nuclei della polizia municipale e diversi rami dell’amministrazione.