Palermo: scoperti dalla Guardia di finanza 26 falsi poveri

Foto auto di servizio della guardia di finanzaDenunciati dalla Guardia di finanza di Palermo 26 falsi poveri che avevano chiesto e ottenuto con dichiarazioni false vari benefici come assegni familiari, indennita’ per invalidita’, buoni scuola e integrazioni all’affitto, o esenzioni dai ticket sanitari. Due degli indagati avevano richiesto al loro Comune di residenza il contributo per il canone di locazione previsto per le famiglie meno abbienti, ma sono risultati proprietari di una villa e di vari appartementi. I 26 truffatori sono stati identificati nel corso di controlli che hanno riguardato in totale 41 soggetti che fruivano di prestazioni sociali per indigenti. Il danno all’erario ammonta complessivamente a circa 60 mila euro.